Gazebo per esterni: guida veloce all'acquisto per trovare la soluzione giusta

Lo spazio esterno deve fungere da completamento di quello interno, adottando uno stile in linea col resto della casa. Alcune idee nell’articolo

Gazebo per esterni: guida veloce all'acquisto per trovare la soluzione giusta
Chi è così fortunato da poter approfittare di un giardino, ha a disposizione un prolungamento esterno della casa da sfruttare soprattutto nella bella stagione. Lo spazio esterno deve fungere da completamento di quello interno, adottando uno stile in linea col resto della casa. Ma non bastano le considerazioni stilistiche: per scegliere un buon gazebo c'è molto più a cui pensare.

Come scegliere il gazebo migliore?

Prima di acquistare un gazebo, vale la pena determinare le tue esigenze. I materiali, le dimensioni e lo stile differiscono a seconda dei modelli e, ovviamente, della destinazione d'uso. Ecco i parametri da tenere in considerazione prima di passare alla scelta:

Le dimensioni. Dobbiamo tenere conto dello spazio disponibile e dei mobili che vogliamo ospitare sotto il nostro gazebo per scegliere la grandezza adatta. Se installato in un piccolo patio, basta un modello di 3x3 metri, in grado di ospitare un tavolo da 4/6 persone. Il formato 3x5 metri è molto apprezzato: accoglie comodamente un tavolo circondato da sei comode sedie o anche un piccolo soggiorno. Quelli più grandi danno davvero l'impressione di una stanza all'aperto e possono essere arredati in molti modi: grande tavolo da otto posti, soggiorno, spa, stanza dei giochi, ecc. Ci sono poi quelli più piccoli, trasportabili, di solito utilizzati per eventi, manifestazioni, o per qualsiasi altra esigenza dove si necessità ombra dal sole (vedi per esempio i gazebo 2x2 in alluminio di Studio Stands).
La struttura. Il materiale più comunemente usato è l'alluminio. Durevole e resistente alle intemperie, può restare in posizione tutto l'inverno. I modelli in acciaio sono resistenti, ma soggetti a corrosione, quindi dovrebbero essere smontati e riposti per l'inverno, a meno che non siano in acciaio zincato garantito contro la ruggine.
La copertura. Soggetto a pioggia, vento e sole, il tetto è la parte del gazebo che più rischia di subire danni nel tempo. Idealmente, dovrebbe essere sostituito ogni due o quattro anni, ma i tetti più resistenti durano fino a otto anni. Caratteristiche da ricercare: un tessuto ignifugo, impermeabile, resistente e garantito contro lo sbiadimento. Nei negozi, confrontiamo lo spessore dei tessuti e la loro tessitura, che deve essere a trama stretta. Certi materiali non temono le intemperie e possono anche essere lasciati in posizione anche d'estate o d'inverno: è il caso del policarbonato (una plastica ultra resistente) e del vinile, generalmente più costosi.  
Tende o pannelli laterali. Le qualità da ricercare sono le stesse del tetto: devono essere realizzati con un tessuto ignifugo, resistente, impermeabile e che non sbiadisca. Tuttavia, poiché le tende sono meno esposte alle intemperie, è possibile risparmiare optando per materiali più leggeri.
Scegli uno stile armonico col resto della casa. Se la tua casa è in stile country o tradizionale, un gazebo con tetto rigido costruito in legno (pino o cedro rosso occidentale) sarebbe una bella aggiunta al tuo patio. Se la tua casa è in stile contemporaneo, sarebbe preferibile un gazebo dalle forme più moderne. L'aspetto delle tende, del tetto, la forma generale (ottagonale, ovale o rettangolare), così come il colore del legno e delle coperture determineranno l'aspetto finale. 

Un sarà parte integrante del tuo giardino e sarà un investimento destinato a durare per molto tempo. Prenditi il ‚Äč‚Äčtempo necessario per scegliere il tuo stile e i tuoi materiali. Troverai senza dubbio quello che ti darà piena soddisfazione.