Spoltore: migliora la qualità dell'aria. Ma cosa è stato fatto?

Nel 2014 le centraline Arta hanno registrato soltanto 26 superamenti da "bollino rosso". Le ragioni: la riduzione delle attività del Cementificio e riduzione traffico auto

Spoltore: migliora la qualità dell'aria. Ma cosa è stato fatto?

INQUINAMENTO: MIGLIORA LA QUALITA' DELL'ARIA. Per la prima volta a Spoltore, una delle aree più inquinate del nostro territorio tanto che è stata paragonata a Taranto, la qualità dell'aria non è da "bollino rosso". L'allerta massima degli anni passati, con tanto di convegni medico-scientifici ed esposti alla procura, riguardava il superamento dei limiti stabiliti dalla legge per le polveri sottili immesse nell'aria: nel 2013, infatti, i PM10 sfondarono per 56 volte la soglia di tolleranza. Le ragioni di questo miglioramento, nonostante i proclami della politica che nulla ha fatto per migliorare la mobilità urbana e trovare mezzi alternativi alle auto per trasporto di merci e persone, sono di varia natura: in primis la riduzione del traffico automobilistico lungo la direttrice dell'Asse Attrezzato, in passato stimate in 130mila giornaliere, e nelle arterie principali del territorio comunale; in secundis la chiusura del Cementificio di via Aterno che, per anni, ha contributo con suo carico inquinate.  

LA VERSIONE DEL SINDACO.  “Quello che solo qualche anno fa per molti sembrava un traguardo irraggiungibile, oggi si è finalmente concretizzato”. Così il Sindaco di Spoltore, Luciano Di Lorito, commenta i dati dell’Arta sull’inquinamento atmosferico rilevati dalla centralina posta a Santa Teresa di Spoltore, aggiornati al 31 dicembre del 2014, che sono, dopo anni di continui sforamenti, al di sotto del limite massimo previsto dalla legge . “Le emissioni di Pm10 – continua il sindaco – nel corso de 2014 per la prima volta sono state ben al di sotto del limite consentito dalla legge, ciò significa che, grazie al lavoro corale di diversi soggetti ed Enti, siamo riusciti, non solo a confermare il trend di miglioramento degli ultimi anni, ma ad abbattere l’inquinamento atmosferico. Detto questo, ribadisco l’impegno di questa amministrazione a non abbassare la guardia, affinché non si faccia un solo passo indietro rispetto al percorso di miglioramento intrapreso”.

FEDELE (PD): "SUPERATI PM10 SOLO 26 VOLTE “I superamenti del limite di Pm10 nel corso del 2014 sono stati 26 a fronte di un limite massimo previsto dalla legge di 35. Ricordo che nel 2011 i superamenti sono stati 140”, commenta il consigliere del Pd, Fedele Giordano, che aggiunge: “Garantire la qualità dell’aria significa tutelare la  vita dei nostri concittadini, per questo chiediamo l’intervento e l’aiuto della Regione, sensibile a questo tema, a finanziare sul nostro territorio progetti pilota di contrasto di ogni forma di inquinamento. Spoltore, da fanalino di coda,  oggi può diventare spazio di buone pratiche per tutta l’area metropolitana ”.

lunedì 19 gennaio 2015, 14:28

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
spoltore
inquinamento
pm10
dati
2013
2014
di lorito
giordano fedele
Cerca nel sito