Pupillo nell'occhio del ciclone

L'Opposizione diserta il Consiglio Comunale: «Patti, regole e cittadini vanno rispettati»

Pupillo nell'occhio del ciclone

LANCIANO. L'OPPOSIZIONE PROTESTA. I Gruppi consiliari di opposizione alla Giunta Pupillo hanno deciso di non partecipare al Consiglio Comunale, in programma oggi pomeriggio, a Lanciano. I motivi della protesta sono chiaro: il mancato rispetto (presunto) degli accordi tra maggioranza ed opposizione, successivo alla votazione del Bilancio di Previsione 2011, ed alcune irregolarità dal punto di vista formale che avrebbero evitato l'inserimento nell'Odg in discussione di alcune mozioni.

COSA E' SUCCESSO. In sede di votazione il documento era stato approvato all’unanimità a fronte di un accordo tra opposizione e maggioranza. In cambio, quest'ultima si sarebbe impegnata ad accogliere alcune richieste dell'opposizione ma così non sarebbe stato. Nel documento, inviato alla stampa, gli oppositori (Pdl, Udc, Con sindaco Bozza, Energie Nuove) hanno parlato del contriburo, prima promesso e poi non erogato, dalla Giunta Pupillo all'Ente Fiera. Poi, ancora: una serie di documenti e mozioni che sono stati protocollati soltanto il 13 settembre, ignorando completamente le mozioni presentate a fine agosto dalle liste "Con Bozza Sindaco" e "Energie Nuove". Inoltre, nella conferenza dei capigruppo, sarebbero stati posti soltanto tre argomenti in agenda: soppressione tribunale, riordino Province e convenzione Stadio con la Virtus. Mentre alcun cenno era stato fatto su:  chiusura ufficio postale Villa Elce e richiesta dimissioni manager Asl.

 Reda Inde

mercoledì 19 settembre 2012, 16:28

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lanciano
notizie
pupillo
d'ortona
comune
sindaco
Cerca nel sito