Serie A? Noi siamo a Pandora

Zeman è Eywa: l'albero delle anime. Insigne, Immobile e Verratti: i guerrieri del paradiso. Le pagelle di Romanzo

Serie A? Noi siamo a Pandora

NOI SIAMO A PANDORA - Avete presente quel film fantastico - in tutti i sensi! - che è Avatar? Quello che parla di un mondo primordiale, Pandora, ricoperto da foreste pluviali, con alberi alti anche fino a trecento metri, ed è abitato da varie creature, tra cui degli umanoidi senzienti chiamati Na'vi, alti mediamente anche più di tre metri e con pelle blu striata? Bene! L'esempio è perfetto per descrivere la nostra situazione: siamo altrove, in un luogo sconosciuto di questi tempi. Pescara è la Pandora del calcio. Zeman è Eywa, l'albero delle anime. I giocatori sono i guerrieri a difesa del paradiso fantastico. E noi tifosi siamo il respiro della terra. Cosa poteva fare il modesto Torino di Ventura, che viene dalla città dello smog e delle auto, contro la bellezza e la natura del calcio allo stato primordiale? Nulla, assolutamente niente! Due a zero (Insigne, Immobile), vetta delle classifica meritatamente conquistata e l'invasore barbaro scacciato a casa. C'era pure da onorare una giovane anima guerriera (Ciao Domenico!) perita in modo vigliacco e barbaro. Ma questa è un'altra storia. Manca ancora un piccolo sforzo. Impronunciabile...

Ragni: voto 8. Dietro di lui c'era la porta del Delfino Pescara 1936 da difendere e lo fa, al debutto, con un coraggio ed una determinazione quasi eroica. Sublime il volo nel primo tempo sulla punizione di Pasquato. Il destino nel cognome!

Zanon: voto 7,5. Non che il Toro davanti sia qualcosa di incredibile ma il laterale di Zeman non sbaglia nulla. E' attento per quasi tutta la partita. Infatti l'unico neo è allo scadere quando si fa "zompare" da Sgrigna che la spara fortunatamente sul palo.

Capuano: voto 8. Il killer. Provate a fare un contrasto con questo ragazzone (22 anni) alto 1,90 Cm? Stevanovic c'ha provato e da quel momento ha capito che era meglio girare da un'altra parte. Prestazione da vero guerriero a conferma di un campionato super. Teniamolo d'occhio!

Romagnoli: voto 7,5. Inoperoso per quasi tutta la partita. Va benissimo nei raddoppi, svolge il compito come deve. Soprattutto in barriera si fa rispettare dalle prepotenze dei vai giocatori del Toro. Cagnaccio!

Bocchetti: voto 8. Da quando c'è lui sulla fascia, la difesa del Delfino è molto più sicura. Non prendiamo gol. Sarà un caso? Assolutamente no! Anzi è la più bella invenzione del Maestro (Zeman) di questo finale di stagione. Wow!

Cascione: voto 7-. Con quelle leve lunghissime sembra un giraffone fuori controllo. Si avventa contro tutto e tutti, sbaglia parecchio ma la forza fisica ce l'ha: eccome se ce l'ha! In un momento di trance agonistica rischia di fare il patatrak abbattendo persino Verratti. Demonio!

Verratti: voto 9. Devi essere cieco per non capire quanto cavolo è forte il "Volto Santo" di Manoppello. Oggi ha giocato così: 50% Pirlo e 50% De Rossi ed ho detto tutto! Andatevi a rivedere il lancio per il primo goal del Pescara. per noi di Abruzzo Independent vale 15 milioni di euro.

Nielsen: voto 7,5. Il taglialegna danese ci piace da pazzi. Delli Carri (o forse Zeman?) lo scopre tra i dilettanti e compie un vero miracolo, aggiungendo allo scacchiere del boemo qualità e quantità. Prestazione super ieri!

Sansovini: voto 7.  Giudicare il capitano da questa prestazione non è cosa che gli renderebbe giustizia. Alcuni tocchi sono stati importanti: specie nella fase difensiva. Altre giocate meno: da rivedere alcuni movimenti. Se siamo lassù, nel Parnaso, molto del merito è suo. Cuore biancazzurro! ( 70' Caprari : voto 6,5. Il gioiellino prova a fare goal ma non ci riesce.)

Immobile: voto 8 - Ciuffo "Rubio" (biondo) è l'artiglieria pesante di Zemanlandia. Lo vedi correre in mezzo al prato verde dello stadio Adriatico e sai che, prima o poi, qualcosa di pericoloso succederà. C'ha il fisico, è veloce, si muove, è tecnico e, soprattuto, gioca per la maglia. E' la 27esima perla, anche se per lui - parole sue - sono 28! ( 80' Kone: voto 6,5. Entra bene il partita col suo fisicone, sistemandosi al centro del centrocampo. Molto utile!)

Insigne: voto 8,5. Che cosa volete aspettarvi da uno che si è tatuato, sul braccio sinistro, le Puma King di Diego Armando Maradona? Segna un goal megamostruoso. Ne potrebbe fare altri tre ma va bene così. Fa impazzire di gioia tutti con le sue finte e pure i suoi balletti da gallina ubriaca. Poi, ha giurato che resterà a Pescara. Devastante!

Romanzo

sabato 12 maggio 2012, 21:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
pagettle
torino
romanzo
zeman
verratti
insigne
immobile
serie a
serie b
capolista
I vostri commenti

salvatore

Cascione soprattutto nel primo tempo è stato straordinario. Pressing altissimo e movimenti senza palla, che mi hanno ricordato il calcio olandese. Verratti sontuoso grande personalità e davvero un grandissimo secondo tempo. Ciro ha fatto un gran gol ma Ogbonna non lo ha fatto giocare molto. Lorenzo nel finale non ce la faceva più, ma è stato come sempre devastante. Ma Ragni e Nilesen sono quelli che mi hanno veramente impressionato. Il primo sicuro, coraggioso e concentrato sempre, il danese mi ha ricordato Haan il grande centrocampista della magnifica Olanda. Comunque complimenti per le pagelle e i commenti.

lunedì 14 maggio 2012, 16:21

gia'ssai

grande romanzo facci sognare....pagelle antologiche da tifoso impazzito

domenica 13 maggio 2012, 15:28

Cerca nel sito