L'Aquila rimonta due goal al Pisa e pareggia 2 a 2

Scontro al vertice della classifica. Abruzzesi sofferenti nel primo tempo ma poi la gara cambia e finisce in partià

L'Aquila rimonta due goal al Pisa e pareggia 2 a 2

L'AQUILA RIESCE A RIMONTARE DUE GOAL AL PISA E PAREGGIA 2 A 2. Pisa L'Aquila è stato uno dei tre incontri di calendario che hanno coinvolto tutto il vertice della classifica. Gli altri due sono stati Frosinone- Catanzaro finito 3 a 0 e Lecce Benevento finito 2 a 0. La classifica non ha subito rivoluzioni: il Catanzaro passa momentaneamente al primo posto con 30. Il Perugia, che gode di un turno di riposo, è al secondo posto con 38, il Lecce al terzo con 33, il Catanzaro al quarto con 30 ed infine L'Aquila, che conserva ilquinto posto, con punti 29. Il pareggio per 2 a 2 della partita di oggi, tutto sommato soddisfa gli abruzzesi che nel primo tempo hanno subito la pressione quasi costante dei toscani subendo due reti e non realizzandone nessuna, mentre nel secondo sono stati gli aquilani a costringere i toscani a difendersi con affanno e riuscendo a segnare due reti e a riequilibrare il risultato.

LA PARTITA. Vanno in vantaggio i pisani subito dopo il fischio d'inizio con il difensore Rozzio che insacca di testa servito da calcio d'angolo. La reazione aquilana è frenata dal terreno fangoso reso pesante dalla pioggia. In un paio di occasioni però gli abruzzesi vanno vicini al goal: all'8° con Pomante che di testa manda a lato e al 25° con Carcione che costringe Sabato ad un affannoso rinvio sulla linea di porta a portiere battuto. Al 31° gli uomini di Mister Cozza, subentrato in panchina a Dino Pagliari, fratello di Giovanni Pagliari, raddoppiano con Arma che segna di testa su cross di Martella. Al fischio di chiusura della prima frazione di gioco i rosso-blu vanno negli spogliatoi sotto di due reti. Nel secondo tempo però gli abruzzesi scendono in campo, dopo essere stati strigliati da Mister Pagliari, con tutt'altro spirito e riescono ad insaccare alle spalle di Provedel una prima palla due minuti dopo essere entrati in campo, con Libertazzi servito da Ciciretti. Al 30° pervengono al pareggio con Pomante che di testa intercetta un calcio d'angolo. Al 46° Pomante riesce a deviare un tiro di Forfait e subito dopo un repentino capovolgimento di fronte, L'Aquila a sfiorare la vittoria con Frediani che manda di poco a lato.

TABELLINO E PAGELLE.

Pisa (3-5-2): Provedel 6, Rozzio 7, Goldaniga 5, Sabato 6,5, Cia 5,5, (25°st Simoncini 6), Parfait 6,  Mingazzini 6, Favasulli 6 (40°st Forte nv), Martella 6 (25°st Crescenzi 5), Napoli 5, Arma 6. A disp: Pugliesi, Sampietro, Bollino, Giovinco, Paccagnini. Allenatore Cozza 6
L'Aquila (4-3-3): Testa 6, Ingrosso 5,5 (1°st Ciciretti 6,5), zaffagnini 6, Pomante 7, Dallamano 6, Triarico 5,5 (1° st Scrugli 6), Csrcione 6, Agnello 6, Libertazzi 6 (18°st De sousa 5,5), Frediani 6, Ignacio 5,5, Pià 5,5. A disp: Addario, Petrucci, Di Lollo, Bentoglio. Allenatore Pagliari 6
Arbitro: Cifelli di Campobasso

Clemente Manzo

lunedì 20 gennaio 2014, 09:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
tabellino
pagella
classifica
pisa
Cerca nel sito