Caso Le Naiadi: Pescara Pallanuoto, "Noi non rischiamo"

In un comunicato a firma del presidente Luis Ruscitti si precisa che "l'attività svolta dalla nostra società sportiva proseguirà in ogni caso"

Caso Le Naiadi: Pescara Pallanuoto, "Noi non rischiamo"

CASO LE NAIADI, INTERVIENE LA PESCARA PALLANUOTO. In merito alle notizie di stampa comparse negli ultimi giorni sulla questione delle Naiadi (la Regione Abruzzo vorrebbe revocare la concessione a Progetto Sport e indire una gara), la società sportiva Pescara Pallanuoto, tramite un comunicato a firma del presidente Luis Ruscitti, intende comunicare quanto segue.

“L'attività pallanuotistica svolta dalla nostra società sportiva all'interno del Pala-Pallanuoto non corre alcun rischio e proseguirà in ogni caso come da accordi con le parti. Accordi che stiamo portando avanti regolarmente con l'attuale gestione delle Naiadi e che non rientrano nei temi trattati dai mass media a proposito della delicata situazione che vede protagonista la storica struttura natatoria pescarese. Non entriamo nel merito dei fatti, che non sono di nostra diretta competenza, ma ci limitiamo a tranquillizzare tutti gli interessati sul futuro del Pescara Pallanuoto e delle sue regolari attività quotidiane e agonistiche”.

L'INCONTRO CON D'ALFONSO. Intanto oggi pomeriggio alle ore 15, presso la sede pescarese della Regione Abruzzo, il governatore Luciano D'Alfonso avrà un incontro di lavoro per discutere della problematica relativa al complesso sportivo "Le Naiadi", con gli assessori regionali Donato Di Matteo e Silvio Paolucci, la Dirigente Regionale Stefania Valeri, il neo Direttore Regionale Giancarlo Zappacosta, il Dirigente Regionale Giancarlo Misantoni e l’attuale gestore del complesso sportivo Luciano Di Renzo.

Redazione Independent

lunedì 22 dicembre 2014, 10:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cronaca
pescara
pallanuoto
lenaiadi
ruscitti
Cerca nel sito