Casitiglione visita la Denso

Crisi industriale nella Val di Sangro - Abruzzo Sviluppo incontra i vertici dell'azienda di San Salvo: mille operai

Casitiglione visita la Denso

CASTIGLIONE VISITA LA DENSO - Nel secondo appuntamento di "La Regione in Azienda", il vicepresidente della Giunta regionale con delega allo Sviluppo Economico, Alfredo Castiglione, ha incontrato, accompagnato dal presidente della commissione consiliare Attività produttive,Nicola Argirò, il presidente Ryohei Saty della Denso Manufacturing Italia S.p.A. di San Salvo (CH), il vice presidente Mario D'Urbano, il direttore delle Risorse umane, Marco Mari, lo staff dirigenziale e le maestranze dello stabilimento. "Un'azienda di livello internazionale, con sedi in molti Paesi, che si occupa di motori e componenti, tanto nella produzione che nella vendita", ha ricordato Castiglione, aggiungendo che l'impresa "è leader del settore ed è tra le colonne portanti del Polo  Automotive, che conta quasi mille lavoratori nel solo stabilimento di San Salvo, diventando in pochi anni leader incontrastata nella produzione di starter ed alternatori con clienti come Fiat, Ford e Toyota. La filosofia aziendale ha puntato ad un managment abruzzese di qualità, ad investimenti in ricerca ed innovazione ed a credere nel territorio".

RETI D'IMPRESA E POLI D'INNOVAZIONE - Il Vicepesidente, dopo aver illustrato il progetto "La Regione in Azienda", ha evidenziato "l'investimento regionale sui poli di innovazione e le reti di impresa, sulle quali la regione punta in maniera privilegiata.La filosofia aziendale Denso - ha sottolineato Castiglione - si sposa perfettamente con il nostro pensiero di valorizzazione del territorio Abruzzo, dove i competitors sono non all'interno della nostra regione, ma fuori dalla stessa e dai confini nazionali.Gli esempi e le testimonianze che raccoglieremo in giro per l'Abruzzo - sottolinea Castiglione - devono indubbiamente aumentare il grado di attenzione da parte delle istituzioni. Chi è in difficoltà non sempre chiede risorse economiche, ma di far parte di una squadra e di fare sistema, unendo la propria grande capacità di essere imprenditore a chi crea le migliori condizioni per poter operare a fini di sviluppo. E' stato oggi il caso della Denso, che ha apprezzato l'impegno e la strategia regionale, sentendo di non essere sola". Il presidente della Commissione consiliare Attività Produttive,Nicola Argirò, ha posto l'accento sulla "valenza dell'iniziativa e le opportunità che le aziende inserite nel contesto dei Poli di Innovazione e delle Reti di Impresa potranno cogliere". Fin qui nulla da eccepire, ma il problema occupazione è ben altra cosa. Certo le responsabilità non sono solo politiche ma bisogna fare una sofrzo superiore per evitare il trasferimento delle produzioni all'estero ed evitare casse integrazioni e licenziamenti.

Redazione Independent

lunedì 12 marzo 2012, 10:19

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
castiglione
denso
val di sangro
chisi
chietino
poli d'innovazione
reti d'impresa
nicola argir
san salvo
chieti
abruzzo
mario d'urbano
marco mariabruzzo sviluppo
notizie
occupazione
industraia
automotive
polo
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!