C'è la neve, scuole chiuse

Protezione civile: «In arrivo neve e gelo». I sindaci non rischiano e tengono gli studenti a casa, fino a sabato

C'è la neve, scuole chiuse

MALTEMPO IN ABRUZZO - In arrivo la perturbazione dal nord con neve e gelo siberiano su tutto l'Abruzzo. A lanciare l'allarme è la Protezione civile. Immediata la risposta dei sindaci abruzzesi che, per evitare problemi di circolazione ed ordine pubblico, hanno disposto la chiusura delle scuole, fino a sabato 4, per tenere genitori e figli al caldo. Nel frattempo sono entrati in azione i mezzi spargisale, per evitare la formazione del ghiaccio e, quindi, ridurre i pericoli alla circolazione dei mezzi. L'anno scorso è stato un disastro: incidenti, feriti. Addirittura in alcune città (Pescara) mancava il sale e la situazione della circolazione è stata devastante per almeno due giorni. 

A CASA FINO A SABATO: Al momento i sindaci che hanno disposto, con ordinanza, la chiusura delle scuole sono quelli di Pescara, Montesilvano, Penne, Francavilla, Chieti, Ortona, Avezzano, Città Sant'Angelo, Giulianova, Spoltore e Cupello. Nella Marsica e nell'Aquilano c'è il problema del ghiaccio, a causa di temperature in picchiata sotto lo zero. Quindi, probabile la chiusura di tutti gli Istituti di istruzione primaria, secondaria e superiore nelle zone dell'Abruzzo montano. Sulla costa, invece, al momento non si registrano ulteriori adesioni.

R.I.

 

giovedì 02 febbraio 2012, 17:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
scuole
chiuse
ordinanza
neve
sindaci
abruzzo
Cerca nel sito