Soget, indagati Mazzocca e Sospiri: favori da società riscossione tributi?

L'accusa della Procura di Pescara è abuso d'ufficio. Nel registro degli indagati anche Gaetano Monaco, legale rappresentante della società

Soget, indagati Mazzocca e Sospiri: favori da società riscossione tributi?

SOGET: INDAGATI PER ABUSO D'UFFICIO MAZZOCCA (SEL) E SOSPIRI (FI). Sono stati iscritti nel registro degli indagati, nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla procura di Pescara sulla società di riscossione tributi Soget, sia Lorenzo Sospiri che Mario Mazzocca, rispettivamente capogruppo di Forza Italia in seno al Consiglio Regionale ed assessore regionale all'Ambiente. Nel registro degli indagati erano già finiti anche Gaetano Monaco, legale rappresentante della Soget e Domenico Ludovico, funzionario responsabile della stessa società. I pm della Procura di Pescara, Gennaro Varone, Annarita Mantini e Mirvana Di Serio, stanno cercando di fare luce sul meccanismo che avrebbe permesso ad alcuni politici abruzzesi di ottenere illeciti favori da parte della Soget. Mazzocca, secondo l'accusa, avrebbe indebitamente beneficiato della mancata riscossione di un debito di 22.300 euro nei confronti della società acquedottistica Aca, mentre Sospiri sarebbe stato esonerato dal pagamento di 10.931 euro, relativo a sanzioni per violazioni del codice della strada e tributi comunali. Gli indagati si dichiarano sereni e certi dell'accertamento della verità, dunque loro estraneità ai fatti contestati.

Redazione Independent

venerdì 13 maggio 2016, 12:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
soget
mazzocca
sospiri
riscossione tributi
indagine
gaetano monaco
gennaro varone
Cerca nel sito

Identity