Postino infedele nei guai

Vasto. Dipendente delle Poste col 'macchinone' accusato di peculato: in casa soldi cash. Indagini in corso

Postino infedele nei guai

VASTO. POSTINO INFEDELE NEI GUAI. I Carabinieri del Nucleo Operativo di Vasto a compimento di mirate indagini hanno eseguito, su disposizione della Procura della Repubblica, un’ordinanza cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale a carico di un dipendente delle Poste centrali di Vasto. R.P, queste le iniziali dell'uomo è stato posto agli arresti domiciliari. Il reato contestato è quello di peculato per essersi appropriato di una somma di circa 15.000,00 euro sottraendola dalla cassaforte di “Poste Imprese.

AMMANCO DA 15MILA EURO. Il fatto si sarebbe verificato il 31 agosto di quest’anno e le indagini hanno richiesto una serie di complicate attività tecniche per giungere all’identificazione del presunto responsabile. In realtà quello del 31 agosto non è stato l’unico ammanco verificatosi presso le Poste centrali di Vasto giacché nel recente passato ve ne erano stati almeno altri tre. Nel corso delle investigazioni, l’abitazione dell’indagato è stata sottoposta a perquisizione e i militari hanno sequestrato una somma di denaro contante ritenuta collegata al delitto.  

GLI ACCERTAMENTI. Gli accertamenti hanno messo in evidenza che l’indagato non si trova in difficoltà economiche anzi, ha un elevato tenore di vita, è proprietario di beni (mobili e immobili) e sino a poco tempo fa, era anche titolare di una Porsche Cayenne. Le indagini sono ancora in corso per risalire agli autori degli altri ammanchi denunciati.

Redazione Independent

giovedì 11 ottobre 2012, 10:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
poste
centrali
vasto
dipendenti
peculato
rp
pr
dipendente
soldi
ammanco
porche cayenne
notizie
carabinieri
Cerca nel sito