Giulianova: pini abbattuti per la pista ciclabile, il sindaco ironizza

Partiti i lavori della Bike to Coast, fioccano le polemiche. Gli ambientalisti: "Non si segua questo scellerato precedente". E Mastromauro li sfotte

Giulianova: pini abbattuti per la pista ciclabile, il sindaco ironizza

SEI PINI ABBATTUTI A GIULIANOVA. Partono i cantieri della pista ciclabile della costa abruzzese "Bike to Coast", e sul tracciato a Giulianova sei grandi pini vengono abbattuti. Lo segnalano Wwf, Legambiente, Italia Nostra Abruzzo e Fiab coordinamento Marche e Abruzzo.

"Anche se il danno è ormai irreparabile - dicono in una nota - occorre dare un segnale forte affinché le altre amministrazioni beneficiarie dei finanziamenti 'Bike to Coast' si guardino dal seguire questo scellerato precedente".

E LA RISPOSTA DI MASTROMAURO? Ironica la risposta del sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, che dichiara: “Caspita che affollamento! Un'armata alla Gengis Khan per dire che i 6 pini sul Lungomare Spalato non dovevano essere tagliati. Eppure era evidente ciò che le radici avevano causato. E comunque si è taciuto sul fatto che non ci sarà il deserto dei tartari perché, come pure abbiamo dichiarato, verranno sostituiti con altre piante meno invasive in accordo con la Soprintendenza ai Beni paesaggistici”.

Gli Indipendenti

venerdì 20 marzo 2015, 14:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
legambiente
cronaca
biketocoast
giulianova
polemiche
piste
ciclabili
Cerca nel sito