'Esercito si, Esercito no' a Pescara. La Questura spegne la polemica politica

Il dott. Francesco Misiti interviene sull' argomento sicurezza: "I reati sono in calo, non esiste allarme sociale. E' piu' un problema di percezione del pericolo ma mancano i servizi per il cittadino"

'Esercito si, Esercito no' a Pescara. La Questura spegne la polemica politica

ESERCITO SI, ESERCITO NO. LA QUESTURA SPEGNE LA POLEMICA POLITICA. E' il numero uno della sicurezza a spegnere la polemica 'Esercito si, Esercito no' a Pescara. Il dott. Francesco Misiti, questore del capoluogo adriatico, ha spiegato che "i numeri parlano chiaro. I reati sono in calo, anche significativo, ma credo che debba essere fatto un distinguo tra sicurezza reale e quella percepita". Misiti sul punto ha aggiunto un'osservazione molto interessante, rilanciando la palla nel campo della politica che aveva richiesto l'intervento dei militari italiani nelle periferie piu' calde della città. "La mancanza di strutture aggregative e di alcuni servizi - ha ben spiegato il numero uno di via Pesaro - determina nel cittadino insicurezze e timori, ma tutto questo non ha nulla a che vedere con la sicurezza reale".

Redazione Independent

sabato 22 giugno 2019, 12:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
esercito
sicurezza
misiti
militari
politica
via pesaro
polemica
questura
Cerca nel sito