Droga dai Balcani all’Abruzzo, Sequestro da 5 milioni a dieci narcotrafficanti

Blitz all'alba dei Ros nelle quattro provincie: sigilli a beni immobili e mobili riconducibili ad un traffico di eroina e cocaina

Droga dai Balcani all’Abruzzo, Sequestro da 5 milioni a dieci narcotrafficanti

BLITZ ALL'ALBA DEI ROS: SEQESTRATI 5 MILIONI A DIECI NARCOTRAFFICANTI. I Carabinieri del Ros e dei Comandi di Pescara, Teramo e Chieti, hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni mobili ed immobili per un valore complessivo di cinque milioni di euro nelle tre province, emesso dal Gip del Tribunale dell'Aquila, su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, nei confronti di una decina di indagati, parte dei 71 destinatari del provvedimento cautelare in carcere, eseguito nell'ottobre 2013 nell'ambito dell'operazione antidroga "Ellenika".

Gli inquirenti hanno ricostruito, anche grazie alle rivelazioni di alcuni "pentiti", la tratta della droga e la ramificata struttura che ne era a capo di matrice kosovaro-albanese. In Albania arrivava l'eroina dall'Afghanistan tramite fornitori turchi, dopodichè, attraverso lo stoccaggio delle partite, che venivano suddivise in quantitativi di vario calibro, la droga arrivava a Pescara ed in Italia.

L'attività investigativa ha confermato la propensione delle organizzazioni criminali maggiormente strutturate a reinvestire i proventi derivanti dal traffico internazionale di droga nei settori commerciale ed immobiliare.

Redazione Independent

venerdì 14 marzo 2014, 13:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
droga
balcani
eroina
cocaina
pescara
abruzzo
ellenika
traffico
turchia
Cerca nel sito