Coltello in pugno e accompagnati da 16enne rapinano sansalvese

Un giovane che aveva acquistato un tablet è stato costretto a consegnarlo ai malviventi. Adesso sono finiti in carcere con l'accusa di rapina

Coltello in pugno e accompagnati da 16enne rapinano sansalvese

COLTELLO IN PUGNO RAPINANO  SANSALVESE: TRE ARRESTI. Gli avevano puntato un coltello contro perchè volevano costringerlo a prelevare del denaro dal bancomat. Ma lui, un cittadino di San Salvo di 41 anni che aveva appena acquistato un tablet all'interno di un centro commerciale, soldi non ne aveva. E così i malviventi pur di non rimanere a bocca asciutta si sono accontantati dell'acquisto appena fatto, del valore di 350 euro, per darsi precipitosamente alla fuga a piedi.

Non aveva però fatto i conti con la solerzia dei carabinieri i quali, poco dopo e chiamati dalla vittima, li hanno individutati nel centro di San Salvo.

Avevano ancora il coltello e la refurtiva: cioè il tablet. Dai documenti è emerso che uno dei tre rapinatori aveva solo sedici anni e per questo è stato deferito al tribunale dei Minori di L'Aquila.

Per gli altri due, entrambi albanesi di 24 e 35 anni, invece si sono spalancate le porte del carcere di Vasto.

Redazione Independent

giovedì 09 aprile 2015, 13:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
coltello
albanesi
rapinano
san salvo
tablet
centro commerciale
Cerca nel sito