Centro storico di Città Sant'Angelo verso la desertifiazione commerciale

Le attività chiudono una dopo l'altra a causa della congiuntura economica. Alcuni cittadini propongono di Adottare un Vicolo per rilanciare il borgo

Centro storico di Città Sant'Angelo verso la desertifiazione commerciale

CITTA' SAN'ANGELO: IL CENTRO STORICO E ' SENZA NEGOZI. Il Gruppo Consiliare Respnsabilità Comune denuncia il gravissimo stato in cui versano ormai le attività commerciali, molte di vecchissima memoria, del Centro Storico, costrette a chiudere una dopo l'altra. Secondo Roberto Ruggieri, Lucia Travaglini, Maurizio Valloreo e Matteo Perazzetti, la causa ,oltre che nella cattiva congiuntura economica del momento, è da imputare alla mancata pianificazione e adozione di interventi volti a ridare respiro alle attività esistenti e fiducia in nuovi investimenti.
"Abbiamo visto - scrivono - chiudere attività storiche, con le quali siamo cresciuti, quali il BAR 900, La cartolibreria di Marescalco e tanti altri piccoli esercizi che arricchivano la vita sociale ed economica del centro e insieme a loro abbiamo visto le famiglie allontanarsi dal Borgo, semre più vuoto. Di questo passo, non resterà nulla della vita che animava le strade cittadine negli anni passati". L'opposizione non ci sta e punta il dito sull'inerzia della maggioranza Florindi che auspica una legge Regionale che finanzi interventi di ripristino dell'originaria bellezza del Borgo."Noi crediamo che invece ci sia bisogno di agire immediatamente e con concretezza - sottolineano quelli di Responsabilità Comune - ed è per questo che presenteremo una serie di iniziative al vaglio della maggioranza, per ridare immediatamente respiro alle attività, incentivare chi vorrà trasferire la propria residenza nel Borgo o aprire nuovi esercizi commerciali, e per riportare all'originario aspetto le “rue” cittadine". Si tratta dei progetti come ”Adotta un vicolo” ideata e sviluppata da Lucia Travaglini; oppure come “Le Botteghe Storiche” ideata e sviluppata da Matteo Perazzetti; o da proposte messe a punto  da tutta la minoranza di Responsabilità Comune, quali l'abbattimento di tributi gravanti sulle attività del Borgo e per giovani coppie che decideranno di vivervi, es infine la creazione della tanto attesa e chiesta ISOLA PEDONALE.

Redazione Independent

venerdì 22 maggio 2015, 09:50

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
citta sant angelo
attivita
commerciali
chiusura
maurizio valloreo
matteo perazzetti
bar 900
cartolibreria marescalco
Cerca nel sito