Biomasse. Stop alla centrale

La Giunta comunale di Lanciano dice "No" all'impianto a Santa Maria Imbaro. Urrà di Caporale

Biomasse. Stop alla centrale

LANCIANO DICE “NO” ALLA CENTRALE A BIOMASSE DI S.M.IMBARO. Alex Caporale, Consigliere Comunale del Movimento “Ecologisti e Reti Civiche” esprime tutta la sua soddisfazione per la decisione della Giunta comunale di Lanciano che ha bocciato la proposta di istituire una centrale a biomasse nel territorio di Santa Maria Imbaro. «Il Consiglio Comunale del 26 Novembre 2012 approvò la mozione presentata dal sottoscritto con la quale chiedevo che il Comune di Lanciano si esprimesse contro la realizzazione della centrale a biomasse nel territorio del Comune di S.M.Imbaro poiché "l’aria, e quindi le emissioni, non conoscono confini e, inevitabilmente, anche il Comune di Lanciano ne avrebbe risentito con aumento del rischio per la salute umana dei lancianesi». Questo il commento dell'esponente ambientalista ed animalista frentano che sottoline anche come «il Comune di Lanciano, nella persona del Sindaco, si deve fare promotore della nascita di un Tavolo di Coordinamento tra i Comuni del comprensorio al fine di prevenire il selvaggio proliferare di industrie e tecnologie insalubri per salute umana e ambiente». L’approvazione delle mozioni, da parte dei Consigli Comunali, rappresenta un preciso indirizzo politico cui la Giunta non può sottrarsi, pena la perdita di credibilità della intera azione politico-amminsitrativa dell’Amministrazione Comunale.

twitter@subdirettore

venerdì 18 gennaio 2013, 15:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
centrale
biomasse
santa maria imbaro
lanciano
notizie
pupillo
caporale
emissioni
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!