Arriva la busta "grillista"

Montesilvano. Anelli riceve un'informativa sui bandi al Comune. Di Mattia ci casca: «Vada in procura»

Arriva la busta "grillista"

MONTESILVANO. ARRIVANO LE BUSTE ANONIME. Oggi il consigliere "grillista" Manuel Anelli ha ricevuto un'informativa anonima, la classica busta con le lettere appiccicate a mano per non lasciare tracce, contenente rivelazioni su alcuni bandi pubblicati dal comune di Montesilvano. Anelli, sul suo profilo facebook,  ha pubblicato la foto della busta su facebook specificando: «Arrivano le prime missive anonime.. Non è un pacco bomba ma solo un'informativa anonima su bandi scandalosi fatti dal comune di Montesilvano! Grazie informatore anonimo». Intervistato sul contenuto il consigliere grillino ha risposto che «si tratta di storie del passato, risalenti alla Giunta Cordoma, e relative ad incarichi e promozioni presso il Comando dei Vigili Urbani di Montesilvano»

LA REAZIONE DEL SINDACO: «VADA IN PROCURA». Sulla questione è intervenuto il sindaco 36enne, neo-papà da poche settimane, Attilio Di Mattia, che non è certo uno che le manda a dire. «Trovo gravissimo - sostiene - che Anelli abbia definito “scandalosi” gli atti del “Comune” di Montesilvano, sulla base di una missiva anonima ricevuta, senza assumersi la responsabilità di dire cosa sa ed a cosa si riferisce. Di fatto, il consigliere comunale su facebook ha denunciato un reato. Ma i reati, vorrei ricordare ad Anelli, vanno denunciati con coraggio nelle sedi preposte che, naturalmente, non coincidono con quelle della rete». Come direbbe il mitico Trap: "Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco".

Marco Beef

mercoledì 06 marzo 2013, 18:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
notizie
busta
anonima
anelli
di mattia
procura
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano