Arrestato rapinatore di gioielli. Polizia a caccia del complice

Due rappresentanti di preziosi assaltati in via C. Battisti: erano rappresentanti della gioielleria Jemmy

Arrestato rapinatore di gioielli. Polizia a caccia del complice

ARRESTATO RAPUNATORE DI PREZIOSI: POLIZIA A CACCIA DEL COMPLICE. Finisce male la tentata rapina a due rappresentanti di preziosi, avvenuta questa mattina intorno alle 13 in pieno centro a Pescara.

Bernardo Torino, 26enne di Napoli, è stato arrestato da una pattuglia della polizia grazie all'aiuto di alcuni passanti. Insieme ad un complice, attualmente ricercato, aveva aggredito due rappresentanti di preziosi di una ditta di Vicenza, appena usciti dalla gioielleria “Jemmy” in questa Via C. Battisti.

Erano armati di pistola e cercavano la valigetta contenente i gioielli. Nel corso della colluttazione uno dei due rappresentanti è stato ferito alla testa e al volto ed è stato esploso anche un colpo di pistola.

Il rapinatore pluri pregiudicato è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il rappresentante di gioielli rimasto ferito, dopo le cure del caso, è stato giudicato guaribile in 12 giorni.

Redazione Independent

martedì 28 gennaio 2014, 19:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
jemmy
via cesare battisti
pescara
rapina
rappresentante
bernardo torino
napoli
Cerca nel sito