Ancora una morte sospetta a Montesilvano per eroina tagliata male o overdose

Un operaio 29enne di origini ucraine e' stato trovato morto stamani nell'abitazione in cui viveva in via dei Teatini

Ancora una morte sospetta a Montesilvano per eroina tagliata male o overdose

ANCORA UNA MORTE SOSPETTA PER EROINA TAGLIATA MALE O OVERDOSE. Ce ne siamo occupati diverse volte, forse anche un po' in solitudine. Ma il pericoloso boom del consumo di eroina, l'oppiaceo che arriva dall'Afganistan, spesso attraverso la rotta Balcanica, comincia a destare moltissima preoccupazione. Sopratutto perchè, oltre agli ingenti sequestri, continuiamo a registrare frequenti decessi legati all'uso di questo stupefacente, molto in voga negli anni 80 e nei 90. Soltanto oggi l'ultimo caso di cronaca: un operaio 29enne di origini ucraine e' stato trovato morto nell'abitazione in cui viveva a Montesilvano. L'autopsia, gia' disposta dal magistrato di turno, chiarirà le cause della morte ma è evidente quale possa essere la causa. A trovare il corpo del giovane, sul letto, e' stato il proprietario dell'abitazione, in via dei Teatini, che non riusciva a contattare il giovane da alcuni giorni. Lanciato l'allarme, sul posto sono intervenuti il 118, il medico legale e i Carabinieri. Il decesso, in base ai primi accertamenti medico legali, sarebbe avvenuto tra mercoledi' e giovedi'.

Redazione Independent

venerdì 27 ottobre 2017, 20:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
eroina
morte
ultime notizie
operaio ucraino
Cerca nel sito

Identity