Aliano a Maragno: "Che fine ha fatto il Posto di Polizia?"

Il consigliere incalza il sindaco di Montesilvano. Polemica anche il sindacato: "Dove sono i rinforzi promessi?"

Aliano a Maragno: "Che fine ha fatto il Posto di Polizia?"

MONTESILVANO, ALIANO ATTACCA MARAGNO PER IL POSTO DI POLIZIA. "Era il 20 settembre del 2014, quando assistevamo ad uno dei tanti inutili proclami del neo Sindaco Maragno che, con tanto di foto, si poneva in bella mostra con il Ministro Alfano dichiarando "a seguito della lettera che abbiamo inviato al ministero lo scorso 27 agosto, siamo stati ricevuti dal ministro, il quale ha mostrato la massima apertura nei confronti delle nostro richieste. Abbiamo gettato le basi per creare le condizioni per dotare la città di un posto di polizia permanente, aperto 365 giorni l'anno, che rappresenterà uno strumento in più nella lotta alla criminalità da affiancare al concreto e fattivo controllo del territorio messo in campo quotidianamente dai validi uomini della compagnia dei carabinieri di Montesilvano. Ringraziamo il ministro per la grande disponibilità e attenzione dimostrata nei confronti del nostro territorio" .Al contrario, a distanza di quasi un anno non v'è traccia del presidio estivo (aperto solo due ore al giorno al contrario degli altri anni) figurarsi del posto fisso di cui si fregiava come fosse affare fatto. Il ministro, tuttavia, non deve aver apprezzato particolarmente i ringraziamenti prematuri del Sindaco o forse quest'ultimo avrà mal interpretato la disponibilità del medesimo poiché con nota del 12 giugno 2015, è proprio il ministero del tanto osannato Alfano ad aver escluso Montesilvano dal novero delle città in cui inviare i rinforzi estivi. Se questo è il rispetto di cui gode il Sindaco Maragno, c'è da preoccuparsi. La città di Montesilvano è nel pieno degrado, terra di spaccio e prostituzione, usata e sfruttata da delinquenti di ogni nazionalità ai quali è stata data la possibilità di creare ghetti (vedi via Ariosto e via Rimini). Le sole forze dell'ordine - pur lodevoli - presenti sul territorio non sono sufficienti, né tantomeno un posto fisso di polizia in cui far stagnare solo decine di amministrativi. Montesilvano ha la necessità di rinforzare i ranghi delle Autorità che la pattugliano, implementando le unità della Compagnia dei Carabinieri e, al più, dotandola di una ulteriore volante (e relativi uomini) per incrementare le ronde notturne, altroché amministrativi seduti a raccogliere le denunzie di smarrimento. Suggerisco, inoltre, la militarizzazione di alcune vie della città sempre più ridotte a ghetto, anche con la presenza di presidi e carri armati. E' ora di garantire alla cittadinanza sicurezza e rispetto dei propri diritti, con coraggio e determinazione, lasciando gli spot a quella parte di politica inutile". ". Così Anthony Aliano, consigliere di opposizione alla Giunta di centrodestra, commenta il servizio a singhiozzo del Posto Fisso di Polizia nella Città di Montesilvano.


IL SINDACATO SI LAMENTA. "Non sono arrivati i rinforzi dichiarati dai politici locali. Gli sforzi per il posto estivo di polizia stanno ricadendo esclusivamente sul personale della locale questura invero già oberata dalla sempre più crescente richiesta di sicurezza dei cittadini. Il nostro apprezzamento quindi deve andare in modo esclusivo a chi si prodiga quotidianamente per mantenere la sicurezza e l'ordine pubblico nonostante le risorse limitate, ossia al personale della Questura di Pescara". Questo il commento di Antonio Ronzone - Segretario UGL Polizia di Stato

venerdì 24 luglio 2015, 12:25

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aliano
posto di polizia
montesilvano
maragno
notizie
Cerca nel sito