Alessadrini scrive ai dirigenti: ci sono o non ci sono i soldi?

Il sindaco di Pescara manda due missive per comprendere il quadro economico ereditato dall'Amministrazione Mascia

Alessadrini scrive ai dirigenti: ci sono o non ci sono i soldi?

Il sindaco di Pescara Marco Alessandrini ha scritto ai dirigenti per monitorare e conoscere le attività amministrative in corso d'opera e la situazione potenzialmente debitoria del Comune 

“Non avendo ricevuto alcuna delibera di mandato circa le attività dell'amministrazione in corso al momento del passaggio delle consegne dal precedente esecutivo cittadino e dovendo sia continuare che progettare il lavoro di ordinaria e straordinaria amministrazione per il futuro, abbiamo dovuto fare appello all'apparato dirigenziale del Comune per conoscere lo stato dell'arte e delle attività in fase di realizzazione. Le missive sono due, una si riferisce alla necessità di avere un quadro chiaro sull'attività amministrativa ereditata, con riferimento sia a persone, che opere, che ruoli e criticità, al fine di un miglioramento e ampliamento dei servizi di riferimento. L'altra, invece, riguarda l'individuazione delle situazioni potenzialmente debitorie a carico del Comune: in sostanza il quadro dei debiti sia accertati che eventuali di cui vogliamo avere contezza vista la situazione economica in cui si trova l'Ente. Abbiamo chiesto ai dirigenti di Dipartimento e di Settore di fornirci in una relazione il quadro delle situazioni di competenza entro 10 giorni dal ricevimento delle lettere, per consentire a chi rivestirà ruoli nell'Esecutivo di procedere più speditamente e con la certezza delle informazioni in suo possesso”.

Redazione Independent

martedì 24 giugno 2014, 18:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
alessandrini
pescara
debiti
comune
soldi
cassa
stipendi
Cerca nel sito