Adios Quintero

Riscattato il "gioiellino" colombiano e girato al Porto per 8 milioni. Weiss finisce all'Olympiacos

Adios Quintero

IL PESCARA RISCATTA QUINTERO E LO "GIRA" IN PORTOGALLO. Il 30 giugno scade il prestito con diritto di riscatto (a favore del Pescara) di quello che poteva essere il salvatore dell'infelice stagione biancazzurra. Stiamo parlando di Juan Fernando Quintero, mancino di Medellin, pagato poco più di un "tozzo di pane" - 2,6 milioni di euro? - e di quello che non è stato, una volta che il "Miglior Giocatore del Sub 20" è tornato dal Sudamerica. Anzi, le quotazioni di Quintero sono scese di un bel pò considerato che a gennaio il suo cartellino valeva quasi 14 milioni di euro. Rumors dall'ambiente parlano di una trattativa già chiusa con il Porto: il presidente Daniele Sebastiani, accompagnato a Milano dal fido Ds Giorgio Repetto, avrebbe chiuso la trattativa per 8 milioni di euro. Ora non resta che pagare L'Atletico Naciomnal, club di appartenenza del colombiano, e chiudere l'affare "portoghese". A dire il vero si erano fatti sotto diversi club di Serie A (Milan, Inter e Lazio), la ricca Premier League (Manchester United) e gli oligarchi del Lokomotiv Mosca per il 19enne calciatore del Pescara, ma l'infelice finale di stagione ha complicato di molto le cose così come il valore di mercato. 

TURBO WEISS ALL'OLIMPYAKOS? Intanto Vladimir "Turbo" Weiss sembra più vicino alla squadra del Pireo l'Olympiacos. Il suo procuratore Mino Raiola avrebbe chiuso l'affare con la squadra greca più titolata per circa 4 milioni di euro. Al Pescara, stando alle parole di Sebastiani, dovrebbe arrivare un bonus per la valorizzazione del gicoatore.

Romanzo

venerdì 28 giugno 2013, 15:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
quintero
porto
cartellino
pescara
notizie
sebastiani
weiss
olympiakos
raiola
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano