Abruzzo prepara legge contro le Slot Machines

Martedì in discussione proposta assessore Paolo Gatti per ridurre densità di sale gioco con premi in denaro

Abruzzo prepara legge contro le Slot Machines

L'ABRUZZO PREPARA LA LEGGE PER COMBATTERE LE LUDOPATIE. Prevenire i fenomeni di dipendenza dal gioco, anche se lecito, è l'obiettivo del progetto di legge presentato dall'assessore alle Politiche Sociali, Paolo Gatti e dal Presidente della V Commissione regionale, Nicoletta Verì, che il consiglio regionale esaminerà martedì prossimo. Il dispositivo prevede dei limiti e delle regolamentazioni per rendere la Regione la più bassa in Italia come densità di sale da gioco con premi in denaro. Un fenomeno, oltre che un problema, fortemente sentito in tempi di crisi poichè sono in aumento le persone che rovinano la propria vita cercando il cosiddetto "colpo di fortuna", che poi non arriva mai.

I LIMITI CONTENUTI NELLA PROPOSTA. Nella proposta presentata in Commissione questa mattina si prevede una distanza minima dai luoghi sensibili, il cui elenco è molto ampio e comprende, oltre a scuole, università, caserme, strutture sanitarie, anche cimiteri e camere mortuarie. I luoghi e gli esercizi che intendono ospitare slot machines e giochi, tipo poker online e casinò, devono essere ad almeno 300 metri di distanza dai suddetti luoghi. 

GATTI: «SPERO CHE LA PROPOSTA VENGA APPROVATA». L'assessore alle Politiche Sociali Gatti sulla sua pagina facebook ha scirtto che "si augura che la sua proposta venga approvata come atto concreto per trasformare l'Abruzzo nella regione con la più bassa densità d'Italia" .

Redazione Independent

mercoledì 09 ottobre 2013, 18:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sale giochi
slot machines
casino
abruzzo
ludopatia
giochi
scommesse
legge
Cerca nel sito

Identity