A proposito d'immigrazione, Kyenge e Unione Europea

L'Europa si sta disinteressando completamente del problema lasciando che sia l'Italia ad affrontare l'emergenza. L'analisi del nostro affezionatissimo Benny Manocchia

A proposito d'immigrazione, Kyenge e Unione Europea

Non si capisce bene la decisione dell'Unione Europa di mettere la signora Cécile Kyenge a capo del problema riguardante gli sbarchi in Italia degli immigrati africani. "Mare Nostrum" ed altre organizzazioni hanno fatto e stanno facendo tutto il possibile per risolvere il problema, che e' appunto un problema perche' l'UE se ne frega (parliamoci chiaro) della cosa, affidando all'Italia il compito di assicurare vitto e alloggio alla gente che ha bisogno.
Qui si parla, ricordiamocelo, di bambini, mamme e giovani che lasciano alcuni Stati africani e si dirigono soprattutto verso la Sicilia in cerca di un po' di benessere. L'Italia e' una penisola non ricca, ci sono milioni di giovani in cerca di lavoro, abbiamo debiti vastissimi e deve pero' aiutare (come sta facendo, perbacco) chi attraverso momenti brutti. Bene, pero' oggi siamo in un gruppo di 27 Stati ai quali non sembra nteressare il problema. Insomma: che ci pensi l'Italia! Avete mai sentito, o letto, di uno Stato europeo pronto ad aiutare l'Italia e gli italiani? No. E allora
che cos'e' questa Europa unita? Perodnate se do' la sensazione che qualcuno vuole farci bere purghe quotidiane affidando all'Italia i problemi  dell'Africa. OK, non e' cosi', ma allora qualcuno ci dica perche' sempre e solo l'Italia in questo pantano. Perche' - qualcuno ha detto - l'Italia e' l nazione piu' vicina all'Africa..Ma anche la Spagna, Malta, il Portogallo sono vicine all'Africa. E, allora e', una nostra fissazione che l'Italia viene fregata, messa all'angolo,comandata da quattro signor del Nord Europa.
La signora Kyenge, ovviamente, vuole aiutare i suoi connazionali, spinge per l'Italia perchè a lei la nostra nazione andò bene, quando emigrò (senza i documenti) nella Penisola mediterranea. C'e' anche un aspetto politico che forse e' meglio evitare. Ma non si puo' evitare di criticare l'assurdo ordine a Roma da parte della UE. Qualcuno mi spieghi,per cortesia, perche' questo ragionamento e' sballato...

Benny Manocchia

venerdì 27 febbraio 2015, 17:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cecile kyange
immigrazione
mare nostrum
africa
unione europea
italia
Cerca nel sito