Violenta lite tra ubriachi

Aggrediscono connazionale, distruggono casa e si scagliano contro polizia: polacchi in cella per lesioni e resistenza

Violenta lite tra ubriachi

VIOLENTA LITE TRA POLACCHI: 2 ARRESTI. Sono stati i condomini di una palazzina di via Colombo di S.Nicolò a Tordino a chiamare ieri sera il 113 spaventati dalle urla ed i rumori violenti provenienti da un appartamento abitato da cittadini polacchi. Quando gli agenti della Volante hanno bussato alla porta di casa e sono entrati dentro si sono trovati davanti un ventenne ed un trentenne, visibilmente ubriachi, alcune macchie di sangue sul pavimento ed il caos più totale: mobili e suppellettili distrutte e sparse ovunque. Non facile è stato facile per i poliziotti placare gli animi esagitati dei due specie quando nell'appartamente è rientrato un terzo polacco, locatore dell’appartamento, fuggito prima dell'arrivo della polizia. L'uomo aveva un vistoso ematoma sulla fronte e, nonostante la presenza dei poliziotti, i due hanno cercato di malmenare nuovamente l’amico che li ospitava. A fatica, tra calci e pugni, gli agenti sono riusciti a mettere sotto controllo la situazione ed a condurre il gruppetto in Questura per accertamenti.

IN QUESTURA SCOPPIA IL CAOS. Ma anzichè placarsi, complice il forte stato di alterazione alcolica, il comportamento violento non è cessato: calci contro le porte ed i muri, poi una vera e propria aggressione ai poliziotti, sedata grazie all’intervento di altri agenti. Kamil Jedransik e Kristian Selmay hanno così concluso la serata a Castrogno, arrestati per lesioni, resistenza a P.U. e danneggiamento. Tra i 5 e i 7 giorni le prognosi di guarigione per i 3 poliziotti intervenuti.

Redazione Independent

sabato 20 luglio 2013, 13:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lite
rissa
alcool
notizie
abruzzo
san nicol
via colombo
Cerca nel sito

Identity