USA-Benny Manocchia = Forse pregano per una guerra?

Cresce la tensione in vista del meeting di Singapore tra Trump e Kim. L'obiettivo resta quello di disarmare la Corea del Nord del suo potenziale atomico

USA-Benny Manocchia = Forse pregano per una guerra?

CRESCE LA TENSIONE IN VISTA DEL MEETING TRUMP-KIM. Non riesco a capire perche' milioni di americani (ed europei) pregano perche' il meeting del 12 giugno a Singapore, tra Trump e Kim, non avvenga. E' solo invidia, gelosia e odio nei confronti del presidente americano? Puo' essere. Oppure sperano che senza l'incontro ufficiale ci sara' una guerra? Qui sbaglierebbero, perche' Washington ha gia' assicurato che se la KONO non abbandona il sogno di possedere bombe atomiche, le ingenti forze statunitensi manderebbero in fumo le risorse e gli studi nordcoreani. Qui non dovrebbero esserci dubbi, per molteplici ragioni che e' inutile spiegarfe in dettagli. Quindi non esiste la possibilita' che un mancato incontro Trump=Kim porti a una devastante guerra. La Cina e' stata informata dettagliatamente e Xi sa bene che gli Stati Uniti non possono permettere alla Corea del Nord di possedere atomiche da usare contro gli Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud. Ecco perche', dopo che il presidente USA ha detto a Kim di lasciar perdere tutto, non se ne parla, non fate le cose seriamente, subito il leader nordcoreano ha detto che non e' cambiato nulla ed oggi gruppi tecnici di entrambe le nazioni sono riuniti in NOKO per discurere i dettagli del meeting del 12 giugno. Potrebbero esserci intoppi? Certo, come in ogni progetto di questa importanza. Ma al diavolo chi spera in uno scontro armato tra queste due nazioni che potrebbe estendersi fino in Europa. Nel frattempo, andate a farvi fottere...

Benny Manocchia

martedì 29 maggio 2018, 11:14

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
trump
kim jong
corea
guerra
cina
europa
atomica
ultime notizie
meeting
singapore
Cerca nel sito