Teramo. Il sorteggio elegge nove scrutatori incompatibili ex lege

La denuncia dei "grillini": «Avevamo chiesto di sceglierli tra i disoccupati. Ecco il risultato»

Teramo. Il sorteggio elegge nove scrutatori incompatibili ex lege

TERAMO. IL SORTEGGIO SCEGLIE NOVE CANDIDATI INCOMPATIBILI COL RUOLO DI SCRUTATORE. Circa un mese fa il Movimento 5 Stelle, in vista delle imminenti elezioni amministrative e considerata la situazione di crisi che colpisce drammaticamente la città, invitò l’amministrazione comunale a selezionare gli scrutatori, dando preferenza a disoccupati e studenti. 

Invece si decise di ricorrere al metodo dell'estrazione, tramite sorteggio, affidandolo ad un software che, però, ha estratto - stando alle parole dei "grillini" -  i nomi di "almeno nove candidati alle prossime elezioni" che sono  incompatibili ex lege.

"Preme tra l’altro rimarcare - si legge nella nota - che tra i designati figurano diversi dipendenti pubblici che, in quanto tali, potranno beneficiare di tre o quattro giornate (a seconda dell’orario di conclusione dello scrutinio) tra permessi e riposi compensativi, in barba alla spending review"

Redazione Independent

lunedì 05 maggio 2014, 10:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
elezioni
scrutatori
teramo
voto
candidati
ex lege
Cerca nel sito