Sognando il Sudamerica

Idee di viaggio - La follia del carnevale, l'allegria del Samba, donne bellissime e Rio de Janeiro: vola in Brasile

Sognando il Sudamerica

IDEE DI VIAGGIO - Nessuna nazione al mondo riesce ad infiammare le fantasie degli occidentali come il Brasile, da sempre icona della grande fuga verso il paradiso tropicale. Dalle profondità della foresta Amazzonica all’eterna follia per il Carnevale, il Brasile è un paese dalle proporzioni mitiche. Approssimativamente la Repubblica Federale Brasiliana è grande quanto gli Stati Uniti ed occupa circa la metà del territorio sudamericano. La popolazione del Brasile ammonta a 170 milioni di abitanti, fatto che lo rende il quinto paese più popolato ed a maggiore densità urbana del mondo. Due persone su tre vivono nei centri urbani e San Paolo, con i suoi 18 milioni di abitanti, si posiziona al secondo posto, dopo Città del Messico, tra quelle più popolate al mondo. 

LA 'CIDADE MERAVILHOSA' - Un viaggio in Brasile comincia, così come spesso termina, a Rio de Janeiro. La capitale carioca – così vengono chiamati i cittadini di Rio – è giustamente celebrata come la Cidade Meravilhos (città meravigliosa). Sette milioni di abitanti vivono sullo sfondo del più bel panorama urbano del mondo, tra le incredibili montagne del Pan di Zucchero e del Corcovado (dove si trova l’imponente statua del Cristo Redentore simbolo della città) e l’Oceano Atlantico. Nel corso degli anni a Rio de Janeiro si è sviluppata la cultura del divertimento e del piacere: le affollatissime spiagge di Ipanema e Copacabana, l’allegria e la saudade del Samba e della Bossa Nova, il culto del corpo e dello sport, la gioia di gustare noci di cocco e frullati di frutta tropicale ghiacciati, il piacere di condividere il divertimento con gli amici, i locali notturni e mulheres bellissime. Questo edonismo diffuso trova il suo culmine nella folle sensualità del Carnevale, appuntamento a cui ogni brasiliano, ricco o proveniente dalle favelas, vi partecipa con ardore e passione e che viene vissuto tutto l’anno nelle numerose scuole di samba del paese.

I 'MISTERI' DELL'AMAZZONIA - Al centro del Brasile si trovano le oscure profondita dell’Amazzonia, che ospitano la foresta pluviale tropicale, attraversata dal fiume più grande del mondo, il Rio delle Amazzoni, e che vengono giustamente celebrate per l’incredibile ricchezza e varietà della flora e la fauna, un vero paradiso per i naturisti. Dal temibile giaguaro alla bizzarra inia (o delfino del Rio delle Amazzoni), dal mogano alle centinaia specie di orchidee, il Brasile è una cornucopia senza rivali sul pianeta. A sud dell’Amazzonia si estende invece il Pantanal, la più vasta pianura alluvionale del mondo ed il luogo più misterioso di tutto il Brasile, in cui si registra la più alta concentrazione faunistica dell’America Latina. La pianura è, inoltre, considerata come tappa obbligata per gli ornitologi di tutto il mondo. Oltre 200 specie di uccelli che si offrono ai visitatori in tutto il loro splendore, come pappagalli multicolore e meravigliosi tucani, vivono in questo paradiso esotico insieme ad alligatori, enormi anaconda, cervi e capibara, la cui esistenza viene messa quotidianamente in pericolo dal fenomeno del bracconaggio.

LE CASCATE DI IGAUZU' - Al sud nello stato del Paranà, al confine col Paraguay e l’Argentina, si trovano immerse in una giungla tropicale le fragorose Cascate di Iguazù, uno degli spettacoli naturalistici più emozionanti al mondo. Da non perdere lo spettacolare viaggio in treno da Curtiba a Paranaguà attraverso le montagne ricoperte da foreste e la samba del sabato sera sull’Ilha do Mel.

BAHIA, CAPOEIRA E RELIGIONE - Al nord-est troviamo invece lo stato di Bahia, il posto più ricco di tradizioni e storia del Brasile e che conserva forti legami con l’eredità africana. La spiritualità delle cerimonie candomblè, religione afro-brasiliana originaria dell’Angola, nella città di Cachoeira, i ritmi tribali dell’ofoxè e della capoerira, le immersioni con avvistamento di balene nel Parco Nazionale Marino Dos Abrolhos, le favolose spiagge di Porto Seguro, le chiese decorate d’oro e l’architettura barocca dell’antica capitale Salvador rappresentano le attrattive principali dello stato di Bahia.

IL "MAL DI BRASILE" - Certamente il Brasile non è il paradiso in terra. Ma attento!!!Quando risalirai sull’aereo per il viaggio di ritorno comincerà ad assalirti la saudade, cioè quella nostalgia che significa 'Mal di Brasile'. Come per il 'Mal d'Africa', chi visita il Brasile generalmente resta con la sua nostalgia per tanto tempo. Sarà la musica, saranno le donne o il mare, gli splendidi paesaggi, saranno le spiagge di Rio de Janeiro o l’incredibile energia vitale dei brasiliani…resta il fatto che non lo dimenticherai mai e forse un giorno deciderai di tornarci.

CONSIGLI PER LA PARTENZA - Andare in Brasile non è semplice. Innanzitutto ci vogliono i soldi per il biglietto aereo che, complice la crisi, è arrivato a prezzi stratosferici. Poi bisonga considerare anche le spese per la permanenza (spostamenti, hotel e ristoranti) e non è che siano iper convenienti. La congiuntura economica favorevole che sta avendo la potenza brasiliana ha fatto sì che il cambio tra euro e real (la moneta ufficiale) si sia assottigliato di parecchio. Ciò non toglie che se la spesa vale l'impresa allora, se non l'avete mai fatto, siate folli: comprate il biglietto e partite fiduciosi. Magari dopo capodanno, che è bello uguale ma risparmiate un bel pò.

Marco Beef

giovedì 22 dicembre 2011, 13:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
brasile
viaggi
fuga
idee
vacanze
natale
biglietto aereo
rio de janeiro
cidade meravilhosa
mal di brasile
saudade
mulheres
carnevale
vola
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?