Sognando gli Stati Uniti ... come risolvere il problema dell' ESTA

Studenti, coppie, single, famiglie sono particolarmente in fermento alla ricerca di offerte e soluzioni di viaggio per raggiungere e visitare una meta sognata

Sognando gli Stati Uniti ... come risolvere il problema dell' ESTA

La Pasqua sta per arrivare e pure l'estate è nel mirino degli amanti vacanzieri. Studenti, coppie, single, famiglie sono particolarmente in fermento alla ricerca di offerte e soluzioni di viaggio per raggiungere e visitare una meta sognata. E quando si parla di sogni non si possono non annoverare gli Stati Uniti, 50 stati, una vasta area del Nord America, dall'Alaska a nord-ovest fino alle Hawaii nell'Oceano Pacifico. Le città più importanti sulla costa atlantica sono New York, centro finanziario e culturale internazionale, e la capitale Washington D.C. Nel Midwest si trova la metropoli Chicago, famosa per la sua influente architettura, mentre sulla costa ovest sorge Los Angeles, celebre per il cinema di Hollywood. Ma per volare negli Usa è necessario avere l'ESTA: cioè l'acronimo di Electronic System for Travel Authorization. ESTA è un sistema di applicazioni online sviluppato dal governo degli Stati Uniti per pre-screenare i viaggiatori prima che possano imbarcarsi su un aereo o nave diretta negli Stati Uniti. A partire dal 12 gennaio 2009, quindi da dieci anni a questa parte, qualsiasi persona che entri negli Stati Uniti nell'ambito del programma di esenzione dal visto è tenuta a detenere un'autorizzazione di viaggio ESTA approvata.

CHI DEVE FARE DOMANDA PER L'ESTA? Tutti i viaggiatori che entrano negli Stati Uniti (per via aerea o marittima) nell'ambito del programma di esenzione dall'obbligo del visto sono tenuti a detenere un'autorizzazione di viaggio ESTA valida. Lo scopo di ESTA è di consentire al Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti di pre-selezionare tutti i Viaggiatori di Visa Waiver prima che lascino i loro rispettivi paesi. I viaggiatori con limiti statunitensi si raccomandano di richiedere un'autorizzazione di viaggio almeno 72 ore prima della partenza. Per ottenere questa autorizzazione al viaggio verso gli Stati Uniti d’America, è sufficiente andare sul sito del governo USA e rispondere a tutte le domande del questionario che vi sarà sottoposto. Una volta risposto correttamente a tutte le domande e pagati i 14$ di tassa richiesti, si riceve un’autorizzazione online che ha durata per 24 mesi o fino alla scadenza del passaporto elettronico che sarà stato associato a tale richiesta. Esiste anche la remota possibilità che venga negato l’Esta, vuoi per un risposta errata o qualsiasi altro errore nella domanda. In questi casi non c’è altra cosa da fare che attendere il tempo legale di 10 giorni prima di tentare di inoltrare una nuova richiesta. Questa e altre possibili problematiche, hanno fatto nascere una serie di siti online che si occupano di inoltrare la richiesta di ESTA USA per conto del richiedente offrendo una serie di servizi a fronte di un corrispettivo oltre i 14$ per il governo degli Stati Uniti.

Ovviamente, se la motivazione è solo quella di non volerci perdere tempo, può essere giusto affidarsi ad uno di questi operatori di servizi, ma non essendo per niente facile avere un rifiuto se si legge con attenzione le domande di idoneità ESTA e si risponde onestamente, magari può anche essere divertente compilare da soli una domanda per viaggiare verso questo meraviglioso paese, gli Stati Uniti d’America.

Redazione Independent

lunedì 25 marzo 2019, 13:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
esta
turismo
stati uniti
pasqua
idoneita
online
visto
viaggio
coppie
single
vacanze
Cerca nel sito