Sfregiata con acido. Fratelli arrestati

San Salvo. In manette due albanesi che diedero ospitalità al connazionale che sfigurò con l'acido Lucia Annibali

Sfregiata con acido. Fratelli arrestati

VICENDA AVVOCATO SFREGIATO CON L'ACIDO. ALTR ARRESTI. I carabinieri della Compagnia di Vasto, ieri pomeriggio, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, sono andati a prendere due fratelli albanesi di 20 e 22 anni che diedero ospitalità nella loro abitazione a San Salvo al connazionale Rubin Talaban, all'epoca ricercato in tutta Italia per l'aggressione all'avvocato Lucia Annibali, sfregiato al volto lo scorso 16 aprile con una bottiglietta di acido. I due si trovano in carcere con l'accusa di favoreggiamento. I due albanesi si trovano ora presso la casa circondariale di Vasto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

MIGLIORANO LE CONDIZIONI DELLA VITTIMA. Intanto migliorano le condizioni della 35enne avvocatessa aggredita a Pesaro. I medici dell'ospedale di Parma, dove l'avvocato pesarese è ricoverata, sono ottimisti sul fatto che le lesioni agli occhi sono in miglioramento e, dunque, potrebbero salvarle la vista.

Redazione Independent

Note di Redazione

Se ti è piaciuto questo articolo clicca sul banner pubblicitario al suo interno. A te non costerà nulla ma a non consentirà di guadagnare qualche centesimo di euro. Grazie

giovedì 09 maggio 2013, 15:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
avvocato
sfregiato
acido
pesaro
san salvo
arresti
lucia annibali
Cerca nel sito