Scritte vandaliche alla Cisl

"Venduti" è il messaggio lasciato vicino alla sede in via dei Sanniti. Indaga la Digos di Pescara

Scritte vandaliche alla Cisl

ATTI VANDALICI ALLA SEDE DELLA CISL. La sede confederale della CISL Abruzzo, in via dei Sanniti a Pescara, durante questo fine settimana, è stata oggetto di atti vandalici. Le mura esterne della struttura sono state imbrattate con scritte offensive di colore rosso sia contro il sindacato CISL e sia contro la persona del Segretario Generale della Funzione Pubblica. Sull'episodio indaga la Digos di Pescara che ha già acquisito le immagini delle scritte sulle mura della sede ed ha ascoltato gli abitanti del quartiere. «Si è trattato, - denuncia Maurizio Spina, Segretario della CISL Abruzzo - di un fatto grave, di un atto intimidatorio da parte di chi tenta di avvelenare i rapporti sociali e di convivenza civile in un momento di grande difficoltà che richiede un comune e forte impegno. Impegno che la Cisl e le sue Categorie continueranno a svolgere con responsabilità verso i lavoratori, le donne , i giovani, gli immigrati e i pensionati. Esprimo - conclude Spina - solidarietà all’amico Vincenzo Traniello che è stato diffamato da ingiurie, che mortificano una persona che ogni giorno opera con abnegazione in aiuto dei lavoratori del pubblico impiego». Intanto sul fronte politico abruzzese è sempre più probabile un accordo tra il candidato del centro sinistra Luciano D'Alfonso, che comunque deve superare la prova delle elezioni primarie, e del segretario della Cisl Sergio Bonanni.

Redazione Independent

martedì 04 giugno 2013, 08:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
maurizio spina
cisl
notizie
via dei sanniti
pescara
bonanni
accordo
d'alfonso
Cerca nel sito