Sale studio all'Aurum?

Studiare in un bel posto non è mai una cattiva idea. So.Ha: "Dimostrare che Pescara è una città universitaria"

Sale studio all'Aurum?

STUDIARE ALL'AURUM - Studiare in un bel posto non è mai una cattiva idea. Febbraio, mese di esami universitari, poi è alle porte e la Biblioteca Provinciale “G. D’Annunzio” con i suoi 110 posti a sedere non è sufficiente a soddisfare la richiesta degli studenti pescaresi e fuori sede. La SO.HA-GiovaniCittadiniAttivi, che lo scorso anno organizzò il sit-in davanti il palazzo della Provincia per protestare proprio su tali mancanze, ha proposto di allestire sale studio nell’edificio dell’ “Aurum” visti i tanti locali inutilizzati. Perchè utilizzarlo soltanto per mostre, eventi e quegli orribili matrimoni?

PESCARA CITTA' UNIVERSITARIA? - Quale altra locazione è più idonea del fabbricato che dal 2008 è opificio d’arte e cultura? Inoltre l’ “Aurum”, situato in via D’Avalos, è collocato a pochi passi dall’università di Pescara e nel pieno centro residenziale universitario. Non ci sono problemi di parcheggio e la struttura è spesso inutilizzata ovvero non sfruttata secondo le giuste potenzialità.
Pescara, per potersi definire a pieno città universitaria, deve prima fornire servizi utili ai ragazzi che la abitano.

Red. independent

sabato 28 gennaio 2012, 15:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aurum
studiare
esami
studenti
soha
giovani cittadini attivi
pescara
biblioteca
provinciale
Cerca nel sito