Treni. A Roma in 2/3 ore!

Morra presenta i nuovi link con la Capitale. Molto bene Avezzano, ma il problema sono i pendolari da Pescara

Treni. A Roma in 2/3 ore!

TRASPORTO SU ROTAIA: REBUS PESCARA - Un nuovo modello di mobilità che guarda con attenzione alle diverse esigenze dei cittadini. È la sfida che Regione Abruzzo e Regione Lazio, con i rispettivi assessori ai Trasporti Giandonato Morra e Francesco Lollobrigida, hanno lanciato oggi nella nuova e avveniristica Stazione Tiburtina con la presentazione del nuovo modello di esercizio interregionale che prevede un aumento dell'offerta, un miglioramento qualitativo del servizio e una riduzione dei termini di percorrenza. Nella sostanza, si tratta della prima attuazione del protocollo d'intesa che solo nel settembre scorso Abruzzo e Lazio avevano sottoscritto e che "ha già trovato operatività solo dopo nove mesi", ha voluto sottolineare l'assessore Morra. Per l'Abruzzo la nuova integrazione dei trasporti su ferro con il Lazio significa rinnovata offerta sulla Pescara-Roma, in particolare sulla Roma-Avezzano. A cominciare dalla nuova coppia di treni da Roma Tiburtina con partenza alle ore 10.33 e arrivo a Pescara alle ore 15.35 e da Pescara (ore 18.15) per Roma Termini (ore 22.25), a cui si aggiunge la nuova corsa che parte da Roma Tib. alle ore 20.50 e arriva ad Avezzano alle 22.50. Per gli studenti pendolari, è stato cancellato il Tivoli-Avezzano e sostituito con il Carsoli (ore 7.25)-Avezzano (ore 8.03) con garanzie di maggiore puntualità. "Il passaggio è importante - ha evidenziato Giandonato Morra - perché dopo anni vengono previsti nuovi treni in ragione delle esigenze dei pendolari, lavoratori e studenti. L'aver accolto parte delle richieste dei pendolari - aggiunge - è uno degli elementi di novità del nuovo 'patto' stretto con il Lazio, a completamento di quella politica dell'attenzione che la Regione ha avviato nei confronti dei pendolari come messaggio di fiducia dopo anni di difficoltà. È un modello pensato nella globalità del trasporto regionale, che cerca di abbandonare i localismi che caratterizzano la politica del trasporto pendolare".

ALCUNI NUOVI ORARI - Novità dal nuovo modello di mobilità Abruzzo-Lazio arrivano anche per Avezzano-Sulmona, il cui treno delle 13.44 è stato ritardato alle 14.40 e il trasporto degli studenti sarà assicurato dal nuovo treno in partenza da Avezzano alle ore 14.07. Sempre su questa linea, "per migliorare la distribuzione dell'offerta di trasporto", il treno Sulmona-Pescara delle 15.17 è stato posticipato alle 16.14. Novità anche per la linea che dall'interno si affaccia sulla dorsale adriatica: il treno Teramo-Chieti delle 15.50 è stato prolungato fino a Sulmona, per aumentare le possibilità di rientro pomeridiano di pendolari e studenti, mentre il treno Chieti-Teramo delle 17.40 con il nuovo orario avrà origine da Sulmona con partenza alle 16.56. "Ma le buone notizie - sottolinea l'assessore ai Trasporti - non arrivano solo dall'istituzione di nuovi treni, ma anche dalla riduzione dei tempi di percorrenza quantificati in una media di 20 minuti con punte di 26 e 32. Il risultato è per certi versi straordinario se si pensa che la politica del trasporto regionale negli ultimi anni ha dovuto fare i conti solo con riduzioni e appesantimento del servizio". Ma l'assessore Morra ha poi voluto mettere l'accento anche sulle ipotesi di investimento per le ferroviere regionali. "Abbiamo nella disponibilità immediata 100 milioni di euro derivanti dal sisma e su questi abbiamo progettato la realizzazione del CTC di Sulmona che governerà tutta linea fino a Guidonia, con ulteriore riduzione dei tempi di percorrenza, mentre sempre sul fronte dei tempi il raddoppio della Lunghezza-Guidonia, i cui lavori Trenitalia mi ha assicurato verranno presto affidati, rappresenterà un vero e proprio punto di svolta". Sulle altre linee regionali, Sulmona-L'Aquila e Avezzano-Roccasecca, l'offerta rimarrà invariata, mentre Trenitalia ha confermato la sospensione del servizio in estate per manutenzione delle linee per la Avezzano-Roccasecca dal 15 luglio al 9 settembre e per la Sulmona-L'Aquila dal 30 luglio al 26 agosto, dopo l'intervento per quest'ultima linea della Regione nei confronti di Trenitalia che voleva sospendere il servizio anche in questo caso dal 15 luglio al 9 settembre.

Redazione Independent

venerdì 01 giugno 2012, 17:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
treni
trasporto
avezzano
tivoli
pescara
morra
regione
abruzzo
lazio
pendolare
I vostri commenti

La scoperta dell'acqua calda

E certo che il problema sono i pendolari di Pescara! Questo comunicato che voi avete ripreso pari pari è una gran cazzata, in quanto non si capisce dove sarebbe il miglioramento dei tempi di percorrenza rispetto a quanto ci si impiega tuttora per andare da Pescara a Roma. Scusate, prendiamo questa frase come esempio: "A cominciare dalla nuova coppia di treni da Roma Tiburtina con partenza alle ore 10.33 e arrivo a Pescara alle ore 15.35 e da Pescara (ore 18.15) per Roma Termini (ore 22.25), a cui si aggiunge la nuova corsa che parte da Roma Tib. alle ore 20.50 e arriva ad Avezzano alle 22.50". Praticamente il treno delle 10.33 ci metterà cinque ore per arrivare nel capoluogo adriatico, mentre quello delle 18.15 impiegherà quattro ore. Ebbene, lo sapete meglio di me che anche adesso i treni da Pescara per la Capitale non ci mettono meno di 4 ore (se tutto va bene). Quindi cosa diavolo va blaterando Morra? Mah.

venerdì 01 giugno 2012, 22:49

Cerca nel sito

Identity