Ricatti hard a minorenni

Tre anni al cyberpedofilo di Martinsicuro. Adescava vittime in chat: poi riprendeva le performance a luci rosse

Ricatti hard a minorenni

MARTINSICURO. RICATTI COI VIDEO HARD: ARRESTATO 33ENNE. I carabinieri di Martinsicuro hanno notificato questa mattina l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dal tribunale di L’Aquila, nei confronti di S.D.L. 33enne di Martinsicuro. L’uomo, che dovrà scontare una pena detentiva di 2 anni, 9 mesi e 15 giorni di reclusione, è stato condannato per i delitti di detenzione di materiale pedopornografico ed estorsione. Reati commessi nel comune dove risiede ed a Roma tra il 2008 e 2010. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato trasferito nel carcere di Castrogno.

PRECEDENTI SPECIFICI. Il giovane era già finito in carcere, su ordine di custodia cautelare del 19 marzo scorso, per le medesime accuse in seguito di un’indagine precedentemente avviata dalla Polizia Postale di Teramo. La sua tecnica era quella di conquistare la fiducia di ragazze giovani e giovanissime con le quali si intratteneva in web cam, dopodichè registrava i video delle performace e, poi, quando le ragazze volevano smetterla con questi "giochini" allora lui soleva ricattarle anche chiedendo del denaro.



twitter@subdirettore

venerdì 15 febbraio 2013, 10:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ricatti
web cam
video
martinsicuro
notizie
cronaca
carcere
teramo
pedolfilo
Cerca nel sito