Province. Ricorso al Tar

Teramo. L'Amministratore Catarra da Bruno Vespa: «Calpestata la Costituzione nel silenzio della politica»

Province. Ricorso al Tar

ABOLIZIONE PROVINCE. CATARRA FA RICORSO. Ieri mattina, mentre la Corte Costituzionale rinviava a data da destinarsi la seduta sui ricorsi presentati dalle Regioni, la Provincia di Teramo ha deposito al Tar del Lazio il suo ricorso contro la soppressione della Provincia di Teramo. Ieri, a Roma, è andato anche il presidente Valter Catarra che, lunedì sera, in un servizio andato in onda su Porta a Porta (Rai 1) aveva ribadito la sua netta contrarietà al percorso intrapreso dal Governo: «Un Governo tecnico che calpesta la Costituzione nel silenzio della politica» ha dichiarato nel servizio televisivo.

COSA CHIEDE TERAMO. Nel ricorso si chiede l’annullamento della prima deliberazione del Consiglio dei Ministri; della deliberazione del CAL Abruzzo e, ove occorra, anche della deliberazione del Consiglio Regionale del 26 ottobre che propone la soluzione “province zero”. La Provincia, inoltre, si riserva di presentare un’integrazione alle osservazioni una volta pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sul riordino votato dal Consiglio dei Ministri il 30 ottobre scorso, quello che, di fatto, concludendo l’iter avviato con la spending review, accorpa Teramo all’Aquila.

Redazione Independent

mercoledì 07 novembre 2012, 13:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
catarra
vespa
porta a porta
provincia
soppressione
ricorso
Cerca nel sito