Pesca. Il 'fermo' vale 30 milioni

Cassa integrazione, disoccupazione e mobilità per i pescatori. Le domande per i sussidi via web all'Inps

Pesca. Il 'fermo' vale 30 milioni

PESCA : ACCORDO DA 30 MILIONI. La Capitaneria di Porto di Pescara è stata sede dell’accordo per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga nel settore della pesca. Presenti alla sottoscrizione, le Organizzazioni Sindacali di settore – Federpesca, Federcoopesca, Flai Cgil, Fai Cisl Abruzzo, Uila pesca Abruzzo e Uil Pescara- e rappresentanti dell’INPS Abruzzo .

CASA INTEGRAZIONE PER I PESCATORI. Scopo dell’incontro è stato quello di dare attuazione all’accordo sottoscritto in sede governativa il 17 Luglio 2012, dando quindi applicazione alla Legge 12 Novembre 2011 n 183, nella parte in cui si prevede la concessione di trattamenti in cassa integrazione guadagni, di mobilità e di disoccupazione speciale, con riferimento a settori produttivi ed aree regionali. L’accordo prevede il riconoscimento della cassa integrazione guadagni in deroga per i marittimi imbarcati sui motopescherecci ed i soci lavoratori, con minimo monetario garantito, delle imprese di pesca interessate dalle situazioni di crisi del settore anche collegate ai periodi di fermo biologico.

DOMANDE VIA WEB ALL'INPS. Le domande, contenenti gli elenchi dei beneficiari, dovranno essere presentate in via telematica alla sede provinciale dell’INPS da parte delle imprese di pesca.

Reda Inde

mercoledì 12 settembre 2012, 19:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pesca
fermo
cassa integrazione
pescara
pescatori
inps
domante
telematica
settore
marittimi
notizie
Cerca nel sito