Pallacanestro. La Proger Chieti a Ruvo per il riscatto

Assorbita la delusione contro Ravenna Marzoli ancora senza Di Emidio e Cesana. Tifoseria al seguito della squadra

Pallacanestro. La Proger Chieti a Ruvo per il riscatto

BASKET CHIETI. LA PROGER A RUVO PER VINCEREAssorbita la delusione per la sconfitta al supplementare contro la Acmar Ravenna, la Proger Chieti parte domattina alla volta di Ruvo di Puglia, dove alle 20:30 affronterà il BNB reduce anch’esso da una sconfitta interna all’over-time (doppio) contro una emiliano-romagnola: Ferrara. 

Coach Nino Marzoli ha ancora gli stessi problemi di formazione che ha avuto tre giorni fa, visto che Edo Di Emidio non ha ancora recuperato dalla brutta scavigliata patita contro Reggio Calabria e Davide Cesana è ancora alle prese con la brutta forma virale che lo ha colto la settimana scorsa. Qualche problema anche per Manuel Diomede, che ha accusato una leggera contrattura al gluteo durante la partita con Ravenna, ma si è sempre allenato stringendo i denti.
Le due squadre si sono già affrontate in precampionato, con doppia sfida andata/ritorno a tabelloni azzerati ad ogni fine quarto. In entrambe le partite vi era stato sostanziale equilibrio, con Corato che aveva prevalso al PalaTricalle nel cumulativo e la Proger che aveva invece mandato a referto più punti in terra pugliese.

La Proger sarà seguita dal gruppo della Fossa Biancorossa, che ha organizzato un pullman e non farà mancare il proprio calore alle Furie. Arbitreranno i signori: Calogero Cappello di Porto Empedocle, Michele Capurro di Reggio Calabria e Marcello Aprea di Roma.

Redazione Independent

mercoledì 30 ottobre 2013, 13:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
proger
ruvo
pallacanestro
marzoli
diomende
lega silver
basket
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano