Orrore a Francavilla al Mare: uomo lancia dal viadotto la figlia e poi si suicida

La piccola è morta sul colpo dopo un volo di 30 metri. Stessa sorte per il protagonista di questa follia che potrebbe essere legata alla morte della compagna, precipitata da un balcone a Chieti Scalo

Orrore a Francavilla al Mare: uomo lancia dal viadotto la figlia e poi si suicida

ORRORE A FRANCAVILLA AL MARE: UOMO SI LANCIA DAL VIADOTTO E POI SI SUICIDA. Orrore a Francavilla al Mare dove un uomo di 49 anni ha lanciato dal ponte del viadotto dell'autostrada A14 la figlia Ludovica di 11 anni e, poi, dopo molte ore di estenuante trattativa con le forze dell'ordine, si è gettato da un'altezza di 30 metri per uccidersi.

Secondo una prima ricostruzione non è escluso che il gesto folle di Fausto Filippone, un dirigente di una azienda multinazionale, possa essere collegato anche alla morte della donna, madre della bambina, Marina Angrilli, 52 anni, insegnante di lettere presso il Liceo Scientifico 'Leonardo da Vinci' di Pescara, avvenuta questa mattina in piazza Capestrano a Chieti Scalo.

La donna è caduta da un balcone e poi è morta in ambulanza durante il trasporto in ospedale ma si ignorano le cause: potrebbe essere sia un omicidio che un suicidio o, addirittura, un incidente involontario.

Su questo, sulla incredibile dinamica e sui fatti che hanno portato a tutto cio' che, lo ripetiamo, è orribile e sta producendo sconcerto in tutto l'Abruzzo e tutto il Paese, accaduti in quella che sembrava una soleggiata domenica pre-estiva, stanno indagando gli investigatori della Squadra Mobile di Chieti.

Due donne, forse uccise dallo stesso uomo, che poi si è tolto la vita nell'immane tragedia. Resta una sola domanda: Perchè?  

Redazione Independent

domenica 20 maggio 2018, 20:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
francavilla al mare
viadotto
tragedia
ultime notizie
autostrada a14
bambina
moglie
Cerca nel sito