Massacrato dagli ultras

Studente molisano perde il portafoglio e lo trova vuoto vicino al 'branco' che reagisce: naso e omero fratturati

Massacrato dagli ultras

AGGRESSIONE IN PIAZZA MARTIRI : 8 DENUNCIATI - Si è conclusa l’attività investigativa della Squadra Mobile volta ad identificare i responsabili dell’aggressione, compiuta la notte del 29 giugno, nei pressi di un bar della centrale Piazza Martiri a Teramo nei confronti di un giovane studente fuorisede.

TUTTO PER UN PORTAFOGLIO - Nella cisrcostanza uno studente molisano, smarrito il portafogli, ha effettuato a ritroso il tratto di strada percorso nella speranza di ritrovarlo, scoprendolo in Piazza Martiri privo di denaro e documenti. Alla richiesta se qualcuno del gruppo di giovani in quel momento presente avesse visto qualcosa o trovato almeno i documenti questi, all'improvviso, lo hanno accerchiato e colpito violentemente con pugni e calci. Nonostante il tentativo di fuggire, lo studente è stato subito raggiunto e nuovamente, ripetutamente percosso.

UNA FURIA COLLETTIVA - Gli aggressori, in preda ad una sorta di furia collettiva - forse provocata dall’abuso di sostanze alcoliche - hanno smesso di pocchiare il giovane soltanto alla vista di una pattuglia della Volante, in transito nei pressi di piazza Martiri. Alla vista dell'auto azzurra il 'branco' è fuggito, dileguandosi per le vie della città. 

L'ARRIVO DEI SOCCORSI - Immediatamente veniva richiesto l’intervento di una ambulanza del 118. Portato al Pronto Soccorso, la vittima risultava aver subito lesioni giudicate guaribili in giorni 30, per la frattura della testa dell’omero e contusione della piramide nasale.

BLOCCATO UN 'SOLDALE' SPORCO DI SANGUE - Quella sera gli agenti della Volante sono riusciti a rintracciare e bloccare uno dei responsabili, ancora sporco di sangue su mani ed indumenti. Al termine delle successive indagini la Squadra Mobile ha identificato gli altri 7 ragazzi responsabili, in concorso tra loro, dell’aggressione al giovane studente ( M.M. di 24 anni, P.F di 32 anni, D.D.L di 22 anni, C.F. di 25 anni, G.F. di 26 anni, M.L. di 22 anni, P.P. di 26 anni, P.M. di 24 anni). Tra gli stessi anche noti  ultrà. Tutti dovranno rispondere di lesioni aggravate in concorso.

Reda Inde

lunedì 23 luglio 2012, 09:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
studente
massacrato
piazza
martiri
molisano
ultr
teramo
denunciati
lesioni
aggravate
notizie
portafoglio
Cerca nel sito