Maltempo: collegamenti sospesi e disagi in tutto Abruzzo

Neve e gelo un po' ovunque e termometro a picco soprattutto in montagna: ecco tutti gli aggiornamenti metereologici

Maltempo: collegamenti sospesi e disagi in tutto Abruzzo

ANCORA NEVE E GELO. Neve e gelo in Abruzzo, con disagi un po' ovunque e termometro a picco soprattutto in montagna: la temperatura più bassa è stata registrata sul Gran Sasso, -18,3 gradi al Rifugio Franchetti, sul versante teramano del Gran Sasso, a quota 2.433 metri. Nelle città capoluogo la situazione è sotto controllo, anche se la presenza di ghiaccio è ovunque: le temperature restano rigide e oscillano tra i -7 dell'Aquila e i 0 gradi di Pescara.

ECCO LE LOCALITA' PIU' FREDDE. La temperatura più bassa la scorsa notte è stata registrata, come detto, al Rifugio Franchetti. Sul Monte Genzana (1.980 metri) si è registrato -17,2 gradi, a Passo Godi (1.560 m) -14,1, a Prati di Tivo (1.450 m) e Rocca Calascio (1.450 m) -12,8 gradi, a Piani di Pezza (1.450 m) -12,6, e Ovindoli (1.390 m) -12,1 gradi; sull'Altopiano delle Cinquemiglia (1.250 m) -11,7 gradi, a Rocca di Mezzo (1.280 m) -11,6, a Santo Stefano di Sessanio (1.220 m) -11,1, a Pescasseroli (1.170 m) -9,8 e a Scanno (1.050 m) -9,5 gradi. Tra le città capoluogo, L'Aquila risulta la più fredda con -7 gradi (temperatura percepita -10), seguita da Teramo con -3 (temperatura percepita -18), Chieti con -1 (temperatura percepita -13) e Pescara con zero gradi (temperatura percepita -12).

TRAFFICO RALLENTATO SU STRADE E AUTOSTRADE. Il traffico è rallentato sulle autostrade abruzzesi A14, A24 Roma-Teramo e A25 Torano-Pescara e sulle SS16 Adriatica, SS80 e SS5 Tiburtina Valeria: è quanto rilevato dall'Anas. Sull'A24 e A25 sta nevicando, mentre sull'A14 c'è nevischio fino a Pescara Nord e neve fino a Vasto. In particolare si segnalano rallentamenti sull'A14 tra Ortona e Lanciano, sull'A25 tra Pratola Peligna e Pescina, sull'A24 tra Basciano e Assergi. Sulla SS16 i rallentamenti riguardano principalmente i vari innesti autostradali con la A14; sulla SS80 il tratto interessato è vicino ad Arischia, mentre sulla SS5 il tratto interessato è compreso tra Celano e Avezzano.

SOSPESE ALCUNE CORSE DELL'ARPA. Disagi anche ai servizi Arpa: le maggiori criticità riguardano le zone di alta montagna come Pescasseroli e i centri che ricadono nell'area del Parco Nazionale d'Abruzzo dove sono sospese le corse per Avezzano e per Roma e viceversa a causa della chiusura delle strade di collegamento. Sospesi i collegamenti per Avezzano e per L'Aquila anche dai Comuni dell'Altopiano delle Rocche, Rocca di Mezzo, Ovindoli e Rocca di Cambio, nonché i servizi da e per Castel del Monte, Valle Castellana, Pietracamela. Si registrano forti ritardi sulle corse della Pescara-Napoli per via del ghiaccio e delle bufere di neve che interessano soprattutto il piano delle cinque miglia e la zona di Salerno. Fino ad ora sono ancora possibili le corse per Roma e per L'Aquila dalle restanti località abruzzesi. Nel caso di miglioramento delle condizioni atmosferiche l'azienda provvederà a riattivare i servizi lì dove è possibile.

CHIUSI TRATTI DI SS5 E SS696. L'Anas comunica che, a causa delle intense nevicate delle ultime ore, sulla SS5 Tiburtina Valeria rimane chiuso il tratto compreso tra il km 135 e il km 156, tra Collarmele e Castel di Ieri, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Il personale dell'Anas è presente sul posto con mezzi spazzaneve. La SS696 "del Parco Regionale Sirente-Velino" è provvisoriamente chiusa tra il km 6 e il km 14, per consentire l'intervento dei mezzi spazzaneve, dallo svincolo di Tornimparte verso Campo Felice e Rocca di Cambio. Il personale dell'Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile, al termine dell'intervento.

LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA. Dalle 8.20 di stamani è sospesa la circolazione ferroviaria sulla linea Avezzano-Roccasecca. Nel pomeriggio, le Ferrovie dello Stato hanno reso noto che le migliorate condizioni della viabilità stradale stanno consentendo l'attivazione di autobus sostitutivi. Rete Ferroviaria Italiana ha attivato fin da ieri il piano di emergenza neve in Abruzzo, in particolare sulla linea Pescara-Sulmona, dove sono stati riprogrammati i servizi allo scopo di garantire la mobilità. Il piano neve prevede inoltre il presidio, con uomini e mezzi, delle zone dove le condizioni potrebbero ulteriormente peggiorare e l'attivazione dei Centri Operativi Territoriali per il monitoraggio.

A SULMONA CROLLANO TRE PINI. Bufere di neve e vento hanno messo in ginocchio la Valle Peligna; a Sulmona, in particolare, molti gli sradicamenti di alberi in diversi punti della città. Tre grossi pini sono crollati all'incrocio tra via Montenero e via Montegrappa, scardinando cancelli e recinzioni delle abitazioni e travolgendo auto in sosta e pali dell'Enel; l'intero quartiere è rimasto senza energia elettrica per alcune ore, con strada di accesso non transitabile. Fortunatamente non ci sono stati feriti.

Redazione IN

mercoledì 31 dicembre 2014, 17:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
maltempo
neve
gelo
freddo
regione
abruzzo
arpa
Cerca nel sito