Lanciano: entro 30 giorni l'iter variante Prg. Infrastrutture per quasi 8 milioni

Il segretario cittadino del Pd Leo Marongiu e l'assessore Pasquale Sasso spiegano lo strumento che cambierà il volto della città. Sono le risposte che i cittadini aspettavano?

Lanciano: entro 30 giorni l'iter variante Prg. Infrastrutture per quasi 8 milioni

LANCIANO ALLA PROVA DEL PIANO REGOLATORE. “La Variante che contiene anche il Piano dei Servizi  - spiega il segretario cittadino del Partito Democratico, Leo Marongiu - nasce per dare risposte strategiche ai canali di sviluppo della Città e non sarebbe poco in 5 anni aver approvato il PRG, ereditato, ed aver anche concluso una Variante al PRG. L’Assessore Sasso, in questi anni, si è mosso ed ha saputo portare avanti progettualità e trovare finanziamenti importanti. Con la Variante, inoltre, cercheremo di dare una risposta definitiva al problema che si è verificato nelle fattispecie che riguardano anche il Circolo Tennis di Lanciano sul PRG, una realtà che in questi anni, guidata da un uomo di straordinaria correttezza e passione come Giancarlo Staniscia, ha dato lustro sportivo alla Città di Lanciano. Non voglio entrare nel tecnicismo sul problema dell’abuso urbanistico che si è verificato al CT che nasce non da pratiche discrezionali ma da errori, omissioni ed anche condotte urbanistiche abnormi che hanno portato poi anche altre strutture sportive a dover mettersi in regola”. “In questi anni abbiamo lavorato sia su strumenti di programmazione, che su opere infrastrutturali che la Città aspetta da anni – prosegue l’assessore all’Urbanistica Pasquale Sasso - abbiamo approvato il PRG ed ora che abbiamo ricevuto la micro-zonazione sismica dalla Regione possiamo far partire l’Iter di Variante; abbiamo ricevuto l’autorizzazione sostitutiva alla micro-zonazione anche per il P.I.I. che nel giro di 15 giorni potremmo portare all’approvazione definitiva dopo aver anche contro-dedotto le osservazioni pervenute. A livello di opere infrastrutturali abbiamo dato risposte per quasi 8 milioni di euro, di cui 5 sono relative all’inizio dei lavori ed all’ultimazione prevista entro questa estate della nuova ala del Cimitero comunale. Quanti cittadini avevano pagato senza aver visto nemmeno far partire i lavori? Abbiamo dovuto rifare da capo gli atti amministrativi di un’opera, ereditata anche questa, ma bloccata. Abbiamo dovuto realizzare, con 700 mila euro, il nuovo blocco 17 del Cimitero perché non c’erano più posti per decesso avvenuto. In via di realizzazione, per una somma di 750 mila euro, ci sono 6 appartamenti di edilizia convenzionata, in Via Spataro, con locali destinati anche a fini sociali ed a canone concordato. Lavori per la rotatoria all’ingresso della Città, con un progetto elaborato da questa amministrazione e finanziato dalla Regione per 600 mila euro. Hanno risposto circa 125 ditte, al bando di gara scaduto giorni fa, per realizzare il primo lotto del parcheggio di Sant’Egidio/Ripe di Civitanova e sacca per un importo di 370 mila euro e per 90 posti auto a servizio di una zona con una carenza di parcheggi e stiamo predisponendo gli atti per avviare l’Iter del secondo lotto di lavori. Stiamo predisponendo gli atti per mettere a gara, entro 30 giorni, il prolungamento di Via Bergamo che costituirà una via parallela di ingresso alla Città dalla zona Di “Mascitti fino alla nuova Stazione Sangritana” con un impegno di 350 mila euro ed una progettualità avviata da questa amministrazione. Abbiamo, inoltre, pubblicato avviso di gara per la realizzazione di un’altra rotatoria di ingresso alla Città nella zona del Todis, bivio Villa Martelli, per un importo di 200 mila euro. Risposte al Centro Storico, quindi, e grande impegno per snellire ingresso ed uscita dal centro città verso l’autostrada e risposte alle esigenze abitative. Un ulteriore, importante intervento, può venire inoltre da una promessa di finanziamento dalla Regione Abruzzo per un progetto cofinanziato da 1,5 milioni di euro per il quartiere Santa Rita per l’adeguamento delle strutture infrastrutturali del quartiere e per altri 2 interventi di edilizia residenziale a canone concordato.

Redazione Independent

lunedì 23 marzo 2015, 19:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lanciano
piano regolatore
variante
urbanistica
infrastrutture
notizie
via spatoro
Cerca nel sito