La vicenda di Nunzio Pizzacalla, innocente o avido sfruttatore?

A Presadiretta la storia delle baby prostitute dei Parioli. Il militare di Scanno si trova agli arresti domiciliari

La vicenda di Nunzio Pizzacalla, innocente o avido sfruttatore?

BABY SQUILLO ROMA: CONDANNATO A SETTE ANNI IL MILITARE DI SCANNO. Nunzio Pizzacalla, il militare trentacinquenne originario di Scanno, ritenuto dal tribunale penale di Roma uno dei gestoro del giro di baby squillo dei Parioli, è stato condannato a sette anni di reclusione lo scorso 1 luglio. Ad incastrare Il caporal maggiore dell'Esercito italiano il quale dovrà pagare anche una multa di 24mila, sembrerebbe alcune intercettazioni telefoniche e messaggi inviati ad una delle protagoniste di questa triste vicenda: due giovanissime escort romane di 14 e 15 anni, Aurora e Azzurra, finite in un giro di sesso, droga e soldi. Pizzacalla si è sempre professato innocente ed ha ribadito alla giornalista di Presadiretta, programma su Rai 3 che ha pubblicato un servizio dedicato alla vicenda delle Baby Prostitute, la sua estraneità ai fatti. "Io nemmeno le conosco quelle persone - ha detto davanti alla porta di casa dove sta scontando gli arresti domiciliari - e vorrei capirci qualcosa". La girornalista ha intervistato anche dei conoscenti nel piccolo paese di Scanno che e' sotto shock, perché ritiene il compaesano un ragazzo "semplice che forse si è trovato coinvolto in questa bruttissima vicenda". Pizzacalla è un avido sfruttatore, come risulterebbe dai messaggi oppure una persona finita in questo guaio gigantesco per un gioco erotico un pò troppo estremo?

GLI ALTRI CONDANNATI. Dieci gli anni di reclusione che il Tribunale di Roma ha inflitto all'altro presunto gestore del giro "romano" Mirko Ieni. Mentre sono sei quelli comminati alla mamma di una delle due baby squillo, a cui è stata revocata anche la patria potestà. Pene pesanti pure per i clienti: 6 anni di reclusione al commercialista Danilo Sbarra, 4 anni a Mario Michael De Quattro, 3 anni e 4 mesi all'imprenditore Marco Galluzzo e poi un anno ciascuno a Francesco Ferraro e Gianluca Sammarone, gli unici che si sono visti riconosciuta la sospensione della pena. A breve prenderà il via il processo agli oltre sessanta clienti delle due adolescenti coinvolte nel giro di protituzione: tra essi anche il marito dell'europarlamentare Alessandra Mussolini, Mauro Fiorani.

Marco Beef

domenica 07 settembre 2014, 21:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
nunzio pizzacalla
scanno
baby prostitute
inchiesta
roma
notizie
storia
parioli
mauro fiorani
Cerca nel sito