La sinistra ecologista "pescarese" riapre Corso Vittorio al traffico

In tutte le nazioni del pianeta quando si pedonalizza una via del centro si migliora l'arredo urbano e la vivibilità dei residenti. Perchè a Pescara no?

La sinistra ecologista "pescarese" riapre Corso Vittorio al traffico

ALESSANDRINI E DEL VECCHIO PRONTI A RIAPRIRE CORSO VITTORIO. Entro la fine dell'estate, così come annunciato dal vice-sindaco Enzo Del Vecchio, riaprirà al traffico auto la principale arteria del centro cittadino di Pescara: Corso Vittorio Emanuele, una delle strade più inquinate del paese.

I lavori di riqualificazione del centro cittadino decisi dalla precedente giunta Mascia verranno stravolti come capita, di solito, in politica quando si devono cambiare le governance di aziende pubbliche: il famoso spoil system.

Tuttavia, in questo caso, c'è un'opera pubblica che prevede la pedonalizzazione di una via del centro e che, in qualunque parte del mondo, sarebbe stata salutata con un plauso collettivo dato che migliora l'arredo urbano e dunque la vivibilità, sia dei residenti che dei fruitori di quegli spazi.

Solitamente i protegonisti di questi cambi "green" sono gli esponenti della sinistra ecologista ma, a Pescara, sta accadendo il contrario. E non bastano neppure le giustificazioni legislative della famosa sentenza del Tar perchè, si sa, che basta una delibera di giunta per aggiustare l'intero iter normativo.

Ma a Pescara non governa una coalizione a maggioranza Pd sostenuta anche da Sel, che si chiama ancora Sinistra, Ecologia e Libertà? Perchè Gianni Melilla da Roma non interviene?

Il Sub

martedì 29 luglio 2014, 13:16

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pedonalizzazione
corso vittorio
pescara
traffico
auto
residenti
del vecchio
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano