La Pescara 'ruspante' dichiara guerra ai 'disperati' accampati in Piazza della Repubblica

Dopo lo sgombero del mercatino etnico è scattato il blitz nell'area dove bivaccano decine di uomini e donne, perlopiù stranieri, senza casa

La Pescara 'ruspante' dichiara guerra ai 'disperati' accampati in Piazza della Repubblica

PESCARA DICHIARA GUERRA ALL'ACCATTONAGGIO ED ALLA DISPERAZIONE CHE DEGRADA.  Dopo lo sgombero del mercatino etnico dei senegalesi nell'Area di Risulta, di cui ci siamo tutti occupati, è scattato stamani ancora un blitz nella vicina zona dove bivaccano decine di uomini e donne, perlopiù stranieri, senza casa. Parliamo dell'operazione nella pinetina antistante le aree di risulta della vecchia stazione, a ridosso di Piazza della Repubblica, a cui hanno preso parte agenti della Polizia Municipale e operatori di Attiva che hanno ripulito dai rifiuti ed 'effetti personali' dei tanti disperati che popolano la nostra città. L'intera zona è stata completamente recintata. Adesso, toccherà capire dove andranno visto che interventi per arginare questo fenomeno non sono stati ancora presi. 

Foto: Marco Forconi sempre molto attivo e protagonista di molte iniziative più o meno condivisibili.

Redazione Independent

giovedì 23 giugno 2016, 18:19

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
piazza della repubblica
poveri
accattoni
mercatino etnico
polizia municipale
Cerca nel sito