L'assassino del pasticcere Orlando si uccide in carcere a Teramo

Giovanni Grieco, 41 anni, è stato trovato senza vita nella sua cella. Era detenuto dallo scorso 6 maggio dopo l'atroce delitto

L'assassino del pasticcere Orlando si uccide in carcere a Teramo

TRAGEDIA NELLA TRAGEDIA: UCCIDE E POI SI UCCIDE. Una tragedia nella tragedia quella di Giovanni Grieco, 41 anni, ex buttafuori, rinchiuso dallo scorso 6 maggio nel carcere di Castrogno a Teramo per l'omicidio del pasticcere Giandomenico Orlando avvenuto in giorno stesso in via Puccini a Pescara.

Grieco è stato trovato senza vita nella sua cella. Gli agenti del penitenziario teramano non si sono accorti di nulla e non sono riusciti ad impedire questo suicidio. Recuperata anche una lettera che il presunto assassino aveva scritto alla madre ed al suo avvocato lamentandosi di stare male.

Ad occuparsi del caso sarà il sostituto procuratore della Repubblica di Teramo Bruno Auriemma che quasi certamente disporra’ l’autopsia. Dall’inizio dell’anno quello di Grieco e’ il secondo suicidio nel carcere teramano.

Redazione Independent

martedì 11 agosto 2015, 11:23

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giovanni grieco
giandomenico orlando
via puccini
coltello
pineto
suicidio
carcere
castrogno
Cerca nel sito

Identity