“Intime connessioni”, MAW incontra Valentina Colella

Dal 18 al 31 luglio Sulmona ospiterà una delle artiste più innovative dell'arte internazionale

“Intime connessioni”, MAW incontra Valentina Colella

“INTIME CONNESSIONI”, MAW INCONRA VALENTINA COLELLA. Presente in questi giorni sulle scene più innovative dell’arte internazionale, Valentina Colella segna una nuova tappa del suo percorso artistico. Grazie al supporto del Laboratorio d’arte MAW, la giovane artista esporrà in Abruzzo, a Sulmona, dal 18 al 31 luglio 2015. Il MAW presenterà Intime connessioni, sintesi inedita ed emozionale di un’intensa ricerca che propone, oltre ad opere di pittura e di fotografia, l’installazione Soul under 35, liberamente accessibile al pubblico dopo l’anteprima privata tenutasi lo scorso maggio nello spazio Sensus di Firenze per gli Amici del Guggenheim Museum di Bilbao.

LA MOSTRA. Pensato specificatamente per la galleria sulmonese, Intime connessioni è un progetto artistico dove Valentina Colella gioca con i sensi dei visitatori introducendo un pensiero forte sulla percezione della realtà: realtà della coscienza e del quotidiano, sommersa, dissolta, alterata dal digitale. E’ il vagare incessante di ognuno nelle distese pubbliche dei social; è la disgregazione potente e seduttiva della sfera segreta nella nuova era di Facebook il centro dell’opera di Colella, nativa ipermediale che nel trionfo apparentemente senza vinti della società-confessionale professa la riconquista del sè dichiarando l’intimità come salvezza, ri-presa del territorio della propria sovranità indivisa. Con una nuova frontiera posta alla poetica dello spazio privato: il recupero dell’autonomia dell’artista dentro/contro il sistema dell’arte. Così, sulle pareti della galleria, scivola empatica e perturbante l’intimità dipinta del ciclo Valentina’s room mentre una sala oscurata accoglie una tenda canadese stipata di coperte dal cui varco l’artista, impersonato da una micro cam, guarda il muoversi delle figure del sistema (il pubblico, il critico, il gallerista…) che scrutano e si proiettano tra 305 ‘anime’, sottilissime sagome che si muovono oscillando al passare degli spettatori in mezzo a fasci di luce pink: un invito alla riflessione sull’ansia degli under 35; una sfida giocosa contro il tempo, molti concorsi e spazi artistici danno accesso soltanto ai giovani che non hanno compiuto i 35 anni. E, alla fine del percorso, uno scatto incantato della stessa “canadese” che dall’assedio silenzioso trasferisce il suo segno nella quiete di un bosco, Nature connected (my future homes): l’interno acceso, il portatile accanto, le coperte morbide ad indicare intime connessioni allo sguardo e al pensiero.

L'OPINIONE DEI CURATORI. “Siamo entusiasti di sostenere questo progetto realizzato da un artista di cui stimiamo il discorso etico e critico: per MAW è importante affermare, in un contesto come quello dei circuiti artistici territoriali, il profondo impegno rivolto alla creatività contemporanea e alla ricerca culturale.” spiegano Rino Di Pietro e Italia Gualtieri, curatori di MAW.  Intime connessioni aprirà sabato 18 giugno alle ore 18,30. Le opere saranno visitabili fino al 25 luglio (10,30-12,30/17-20, escluso la domenica). Su appuntamento fino al 31 luglio. Ingresso libero.

LA BIO DI VALENTINA COLELLA. (1984, Sulmona) lavora approfondendo il quotidiano nei vari passaggi dal reale al digitale attraverso pitture e disegni, installazioni, video, fotografie e frames da internet.

Selezione mostre

2015 – YOUR UNREAD MESSAGES WILL BE DELETED SOON, a cura di Davide Bevilacqua,

G.A.P. GLORENZA (BZ)

2015 - SOUL UNDER 35 (part I), SENSUS Firenze meets Guggenheim Bilbao

2015 - 6x6x2015, Rochester Contemporary Art Center, NY USA

2015 - ANY GIVEN POST-IT, White Noise Gallery, ROMA

2015 - ARTEFATTO10_Reset, SELECTED PROJECT #Shapeless,

(Galerija Cvajner Forum 2, Pula /Galleria Civica Gradska galerija Labin) CROAZIA

(Palazzo Gopcevich, Civico Museo Teatrale “C. Schmidl”)TRIESTE

2014 - BienaALfinDelMundo, Biennale con residenza d’artista, Mar del Plata, BUENOS AIRES

2014 - ATTESE IMPOSSIBILI, a cura di Vittoria Biasi, Centro Luigi Di Sarro, ROMA

2013 - WHITE OUT, Hundred Years Gallery, a cura di Jill Rock, LONDRA

2013 - The Gabala International Art Exhibition, GABALA, AZERBAIJAN

2012 - ARTEMISIA EN ROSE, Palazzo dei Medici, FIRENZE

2012 - UNE LUMIERE DANS MON LIVRE, a cura di Vittoria Biasi, Galleria Vera Amsellem, PARIGI

2011 - INVASIONE/NON INVASIONE, a cura di Vittoria Biasi, Galleria AOCF58, ROMA.

Redazione Independent

sabato 11 luglio 2015, 13:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sulmona
spazo maw
valentina colella
artista
istallazioni
mostra
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano