Il "pioniere" della pizza

Nicolino Di Camillo, 60 anni fa, aprì "Sabbia di Capri": la prima pizzeria italiana in Germania. Premio per il 92enne

Il "pioniere" della pizza

IL PIONIERE DELLA PIZZA - La chiamò "Sabbia di Capri" perchè il nome dell'isola nel Golfo di Napoli era conosciuto anche in Germania. Era il 28 marzo del 1952: Nicolino Di Camillo, emigrante partito dall'Abruzzo, aveva deciso di aprire la prima pizzeria italiana a  Würzburg, cittadina della Bassa Franconia, nel Länder della Baviera. Un sogno divenuto realtà premiato oggi dal Governo tedesco.

NICOLINO DI CAMILLO - IOriginario di Villamagna e residente per anni a Torrevecchia Teatina, in provincia di Chieti, insieme alla moglie, una ballerina conosciuta all'epoca ed ancora al suo fianco, è stato negli anni Sessanta il primo ristoratore italiano ad aver aperto un ristorante di specialità abruzzesi in Germania. L’attività prosegue ancora, grazie all’aiuto della moglie e dei figli. Oggi ha 92 anni e continua a rappresentare un esempio di successo imprenditoriale nei tempi in cui la crisi si fa sentire, proprio come allora.

Redazione Independent

martedì 27 marzo 2012, 13:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
nicola di camillo
abruzzo
pizzeria
sabbia di capri
60 anni
germania
emigrante
villamagna
chieti
ristorante
Cerca nel sito