Il colmo per un turista? Pagare 2 euro per una vacanza a Montesilvano

L'iniziativa del primo cittadino Attilio Di Mattia scatena l'ira degli albergatori e l'ironia della rete

Il colmo per un turista? Pagare 2 euro per una vacanza a Montesilvano

Sta facendo discutere e non poco l'iniziatia del sindaco di Montesilvano Attilio Di Mattia il quale starebbe pensando di varare la tassa di soggiono nella quinta città d'Abruzzo. Stando alle indiscrezioni consisterebbe in una tassa da due euro per soggiornare in una struttura ricettiva (Hotel, B&B, country house, etc) e che andrebbe a finanziare la spesa per i servizi della città montesilvanese.

Naturalmente una simile iniziativa ha scatenato la rabbia degli addetti ai lavori, che si dichiarano pronti a scendere in piazza, e l'ironia della rete. Il commento più comico, su facebook, appartiene ad un noto giornalista free-lance che ha scritto: "Il colmo per un turista? Pagare due euro per una vacanza...a Montesilvano.

Daniela Renisi, imprenditrice del settore, a proposito della tassa di soggiorno ha dichiarato: «cercheremo di contrastarla anche se una collaborazione tra amministrazione e noi operatori si cercherà di averla comunque. quello che abbiamo rilanciato è il seguente messaggio: che solo a seguito di un piano operativo turistico triennale che rilanci in effetti questo settore in grave depressione e a condizione che tale piano abbia effetti concreti e significativi si può cominciare a considerare tale possibilità di introduzione di questa imposta, non prima!»

Marco Beef

giovedì 23 gennaio 2014, 11:40

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tassa
soggiorno
montesilvano
di mattia
hotel
Cerca nel sito

Identity