Il Delfino lotta fino alla fine ma all'Olimpico non ce la fa nemmeno contro la Roma

Biancazzurri subito senza Bahebeck (infortunio lampo) e sotto con Dzeko poi accorcia Memushaj ma Crescenzi fa la 'frittata'. Alla fine è 3-2 pieno di rimorsi

Il Delfino lotta fino alla fine ma all'Olimpico non ce la fa nemmeno contro la Roma

IL DELFINO PESCARA 1936 LOTTA FINO ALLA FINE MA ALL'OLIMPICO NON CE LA FA NEMMENO CONTRO LA ROMA. II Delfino Pescara 1936 ha lottato fino alla fine ma allo Stadio Olimpico non ce l'ha fatta a strappare punti nemmeno contro una As Roma assolutamente non brillante. Purtroppo è triste ripeterci ma siamo sempre agli stessi discorsi: la squadra non ha quella qualità che fa la differenza in Serie A (mancano un difensore centrale e un attaccante) e poi si continuano a fare troppi, tantissimi, errori imperdonabili vedi il fallo da rigore di Crescenzi sul 2-1. Resta ancora il mistero intorno al calciatore Bahebeck, acquisto di punta del calciomercato, che ha abbandonato la sfida contro i lupi di Spalletti dopo nemmeno 5 minuti di gioco. Ma in che condizioni è l'ex nazionale francese in prestito dal Paris Saint Germain? Tornando alla cronaca subito dopo l'intervento del difensore pescarese - che doveva assolutamente evitare - c'è stata la reazione del Delfino che con Gianluca Caprari, preso proprio dalla Roma, ha accorciato ad una sola lunghezza lo svantaggio di reti (3-2). Poi c'è stato un mezzo arrembaggio ma in panchina il mister Massimo Oddo non aveva giocatori da inserire per compiere questo piccolo miracolo. Ecosì l'arbitro ha fischiato la fine ed è finita. Per fortuna la classifica ancora ci condanna perchè siamo sempre a quota 7 punti che non fanno certamente sorridere e nemmeno è il disastro più completo visto l'andamento della nostra concorrenza (Empoli, Crotone, Palermo). Certo è che domenica c'è il referendum e pure il Cagliari, un cliente molto difficile sul quale possiamo investire buona parte della nostra stagione.

TABELLINO: ROMA 3 PESCARA 2

Reti: 6' e 9' Dzeko, 59' Memushaj, 70' rig. Perotti, 73' Caprari

Roma (4-2-3-1): Szczesny, Peres, Rüdiger, Fazio, Eemerson, Gerson, Strootman, Salah, Nainggolan, Perotti, Džeko. In panchina: Alisson, Crisanto, Jesus, Iturbe, Totti, Vermaelen, De Rossi, Seck, Marchizza, Soleri. All. Spalletti
Pescara (3-4-2-1): Bizzarri, Vitturini, Zuparic, Biraghi, Crescenzi, Benali, Brugman, Memushaj, Zampano, Pepe, Bahebeck. In panchina: Fiorillo, Cristante, Verre, Caprari, D'Angelo, Mele, Maloku, Pettinari, Muric, Forte. All. Oddo


Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia. Assistenti: Salvatore Longo di Paola e Giacomo Paganessi di Bergamo. Addizionali: Domenico Celi di Bari e Gianluca Pinerolo. IV Ufficiale: Matteo Passeri di Gubbio

Romanzo

domenica 27 novembre 2016, 22:43

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
roma pescara
tabellino
olimpico
calcio
serie a
delfino pescara
Cerca nel sito