Giostra Cavalleresca. Porta Manaeresca vince il XXI Palio

Vittoria sul filo di lana per il cavaliere Marco Diafaldi che ha battuto Matteo Gianelli del sestriere di Porta Filiamabili per un solo centesimo

Giostra Cavalleresca. Porta Manaeresca vince il XXI Palio

GIOSTRA CAVALLERESCA: PORTA MANARESCA VINCE IL XXI PALIO.  Finale con vittoria sul filo di lana per la XXI Giostra cavalleresca di Sulmona. Solo un centesimo di secondo ha separato in finale il cavaliere Marco Diafaldi del sestiere di Porta Manaresca che ha battuto Matteo Gianelli del sestiere di Porta Filiamabili, aggiudicandosi il palio 2015. I cavalieri di Manaresca e Filiamabili avevano ottenuto l'accesso in semifinale battendo rispettivamente i cavalieri di San Panfilo, Luca Innocenzi e del Borgo di S.Maria della Tomba, Gioele Bartolucci. Una vittoria quasi pronosticata dallo stesso Diafaldi che venerdi scorso, nella conferenza di presentazione dei sette cavalieri della Giostra, aveva ricordato che il suo porta fortuna era l'anno dispari. "Può darsi che sia stato un buon presagio quello avvertito nella conferenza - ha detto subito dopo la finale Marco Diafaldi - ma sapevo di correre con un cavallo forte". Nella sfida finale il cavaliere di Filiamabili ha centrato tre anelli, con 8 punti e il tempo di 29 secondi e 81 centesimi, mentre il vincitore di Manaresca ha ottenuto lo stesso punteggio in 29 secondi e 80 centesimi, conquistando il palio, opera dell'artista sulmonese Marco Gentile. " Il palio è stato consegnato al vincitore dalla showgirl Raffaella Fico, nei panni della Regina Giovanna d'Aragona, che fu principessa di Sulmona. "Sono orgogliosa e felice di impersonare la regina Giovanna, pensando che anch'io sono napoletana - ha detto Raffaella Fico, applauditissima e fotografata dal folto pubblico al suo passaggio lungo Corso Ovidio - sono poi contenta sia di aver partecipato a questo torneo cavalleresco sia dell'accoglienza e cordialità ricevute dai sulmonesi, che per carattere sono assai simili ai napoletani". Prima della conclusione delle gare eliminatorie, il cavaliere del sestiere di Porta Japasseri, Cristoforo Tarullo, è stato costretto ad abbandonare il torneo per l'infortunio del cavallo. "La città è sempre più unita alla Giostra cavalleresca - ha sottolineato il presidente onorario dell'associazione Giostra, Domenico Taglieri - la manifestazione di Sulmona ormai è la prima in campo nazionale tra le corse all'anello". Il presidente nazionale della Federazione italiana giochi storici, Carlo Capotosti, ha consegnato una targa al presidente onorario della Giostra sottolineando come "la Giostra è una manifestazione di grande bellezza, vissuta in una città altrettanto bella, con un corteo storico solenne e suggestivo". Ed il corso Ovidio, durante il passaggio del corteo storico, è stato affollato da migliaia di turisti e cittadini, assiepati lungo il percorso del corteo e soprattutto sul sagrato del palazzo dell'Annunziata, da dove ha fatto il suo ingresso la regina Giovanna. In tribuna, accanto al presidente onorario della Giostra, il sindaco Giuseppe Ranalli, la vice sindaco Luisa Taglieri, con il presidente del Consiglio comunale Franco Casciani e il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, che ha annunciato il rinnovato sostegno finanziario della Regione per la Giostra Cavalleresca, ritenuta "manifestazione culturale di eccellenza per l'intero Abruzzo".

LOTTERIA: Al sestiere di Porta Manaresca è abbinato il biglietto n.696 che si aggiudica il primo premio in palio, una Peugeot 108 offerta dalla concessionaria Central garage di Quintino Zavarella. Il secondo, numero 6201, abbinato al sestiere di Porta Filiamabili si aggiudica una bicicletta Frw modello West lake offerta da Ezio due ruote.

 







 
 
 
 



 
 


 






 

 








 
















lunedì 27 luglio 2015, 08:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giostra cavalleresca
sulmona
porta manaresca
palio
marco diafaldi
Cerca nel sito

Identity